Messa in sicurezza delle storiche torri Merli ad Ascoli: le modifiche al traffico

Ci saranno due fasi di lavoro: la prima fino al 20 dicembre, la seconda dal 21 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020

Si torna ad intervenire, con una messa in sicurezza integrativa, sulle storiche torri Merli, in pieno centro ad Ascoli, danneggiate a causa del terremoto. Già da oggi è stata predisposta l’apertura del cantiere che servirà a garantire la sicurezza e la pubblica incolumità dopo gli interventi-tampone eseguiti a ridosso del sisma per evitare rischi. L’avvio dei lavori comporterà, inevitabilmente, disagi anche per gli automobilisti considerando che le due torri interessate dalla messa in sicurezza si affacciano su una via molto transitata, anche per la presenza di due scuole in pochi metri e di altre attività, come via delle Torri.

 

A tal proposito, il Comune di Ascoli ha predisposto un’ordinanza con la quale, fino al 20 dicembre, viene revocata la sosta in alcuni stalli sul lato ovest in modo da garantire un’idonea corsia di marcia e, inoltre, vengono istituiti il parziale restringimento della carreggiata stradale con delimitazione della corsia di marcia per tutto il tratto sito di fronte all’area cantiere, in modo da realizzare un corridoio protetto per tutelare adeguatamente l’incolumità degli alunni ed accompagnatori diretti al plesso scolastico di Sant’Agostino. Inoltre, viene deviato il traffico pedonale sul lato ovest della via all’altezza degli attraversamenti pedonali a nord e sud della zona.

E’ prevista, poi, una seconda fase dei lavori, molto più lunga, che andrà dal 21 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020, che prevede la presenza di un ponteggio metallico con ingombro della carreggiata stradale e, quindi, con parziale restringimento della corsia di marcia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS