Messa in sicurezza del fiume Tronto: 2,3 milioni di euro dalla Regione

Si tratta di due interventi in un territorio fortemente danneggiato dal sisma

Ci sono due importanti interventi che riguardano il Piceno nel piano delle opere pubbliche per la tutela del territorio e l’assetto idrogeologico approvato dalla giunta della Regione Marche. Interventi legati alla riduzione di rischi lungo il corso del fiume Tronto con particolare riguardo alla zona nevralgica dell’area del cratere sismico del 2016.

Per la precisione, infatti, l’esecutivo regionale ha stanziato, per l’anno in corso, 1 milione e mezzo di euro per la riduzione del rischio idrogeologico e il miglioramento dello stato del Tronto nel tratto tra Pescara del Tronto e Trisungo, nel territorio comunale di Arquata. Inoltre, per la mitigazione del rischio idraulico sempre lungo il corso del fiume Tronto, ma stavolta nella zona tra Ascoli e i comuni di Maltignano e Folignano con uno stanziamento di circa 825.000 euro. Due interventi importanti in un territorio che è stato fortemente danneggiato dal sisma anche dal punto di vista ambientale.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia