Mercato dicembre, Livi: “Civitanovese e Maceratese le delusioni più grandi”

Francesco Livi, direttore sportivo Montemilone Pollenza

PROMOZIONE – Il ds del Pollenza analizza le mosse delle varie società

La Civitanovese e la Maceratese hanno deluso anche a dicembre. Ad oggi dovevano essere lì in alto a comandare il girone B invece lottano per accaparrarsi un posto playoff e lasciano strada a Chiesanuova, Monturano Campiglione e Monterubbianese che sono con ampio merito tra i primissimi posti”. Sentenzia così Francesco Livi il mercato sonnecchiante di due big del girone B del campionato di Promozione. L’esperto dirigente sportivo, attualmente Ds del Montemilone Pollenza in Prima categoria, punta il dito contro la cattiva programmazione delle due nobili decadute che non riescono a venir fuori dalle sabbie mobili della Promozione.

Mauro Profili, Presidente Civitanovese

“Purtroppo quando si arriva a dicembre nel mercato vanno fatti solo pochi innesti – continua Livi – ma giusti. Invece gli errori sono stati commessi già in estate e rimediare nella finestra invernale non è semplice. La Maceratese è assurdo che non ha preso nessuno, anzi ha lasciato libero uno come di Niane di rafforzare la concorrenza. Forse il nuovo allenatore Trillini ha pensato bene di avere già così una rosa soddisfacente e competitiva da portare fino a fine stagione. Ma non credo che possa essere così. La Civitanovese invece non è riuscita a mettere a segno colpi in ruoli determinanti, anzi anche lei ha sfoltito una rosa ricca di esuberi. La programmazione è tutto e un’altra cosa che accomuna le due rivali sono i rispettivi cambi di panchina. Segno che qualcosa non va e sono convinto che fino alla fine una delle due si morderà i gomiti e farà fatica ad entrare addrittura nei playoff“.

Alberto Crocioni, presidente Maceratese

Il Chiesanuova capolista invece ha puntellato la rosa con un attaccante giovanissimo come Cesaretti e di Beresiarte in difesa. “Gruppo solido con un’idea ben precisa in mente che ha avuto bisogno di poco per rinfoltire la squadra e proseguire spedita al primo posto. Incomprensibile la situazione Travaglini, lì qualcuno di polso avrebbe dovuto far rientrare tutto perché vedere in una squadra prima in classifica un tecnico dare le dimissioni da un giorno all’altro fa strano”.

E poi c’è il Monturano… “E’ una certezza per la categoria. Squadra solida, esperta e che si conosce a memoria. Ogni anno mettono qualche tassello che va a inserirsi alla perfezione in un meccanismo così ben oleato. Gli arrivi di Frascerra e Bracciotti non solo sono di qualità, ma son convinto che porteranno ancora più in alto il Monturano”.

Grandi elogi da parte di Livi alle mosse di mercato del Portorecanti e di quel Montecosaro per il quale nutre ancora molta simpatia visti i suoi trascorsi. “Gli arrivi di Leonardi e Moretti, più il ritorno di Piangerelli tra i pali dopo l’infortunio sono assoluti colpi da novanta per il Portorecanati che ruota intorno a una figura di spicco come Pantone che dice ancora la sua. Il Montecosaro, dal canto suo, ha finalmente trovato la quadra giusta con gli arrivi di Pistelli, Catinari, Ruggeri, Ciucci e Ferri. L’ho vista contro il Corridonia e mi è piaciuta, finalmente ho visto una squadra che ha dimostrato personalità. Ora mister Roscioli, approfittando della pausa, potrà amalgamare il gruppo, attendere che Ulivello si metta a posto e allora sì che il Montecosaro potrà venir fuori da situazioni complicate. Trodica e Cluentina? Due squadre opposte. Una ha investito male un budget faraonico per la categoria, l’altra si sta difendendo egregiamente proponendo un bel calcio e gli innesti di Guermandi e Monserrat sono la chiusura di un cerchio che darà a Canesin una squadra ancora più solida e cinica. Quello in cui finora è mancata. Il mercato dicembrino del Trodica è da otto o nove con gli innesti su tutti di Cuccù e Ciucci, ma è sintomo di una mal organizzazione estiva dove è stata costruita una squadra con tanti nomi ma piena di lacune in reparti importanti. Bene correre ai ripari, ma forse è troppo tardi”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana