Megabox, il sogno continua: per l’Helvia Recina golden set amaro

Luca Paniconi, allenatore Cbf Balducci HR Macerata

VOLLEY FEMMINILE A2 – Vallefoglia si sbarazza di Soverato, la Cbf Balducci alza bandiera bianca contro Sassuolo che sfiderà in semifinale proprio le pesaresi

Due volti per due esiti agli antipodi per le formazioni marchigiane protagoniste nei playoff del campionato femminile di serie A2. Se da una parte c’è la Megabox Vallefoglia che esulta dopo il doppio confronto con Soverato, dall’altra c’è una Cbf Balducci HR Macerata che si lecca le ferite per una qualificazione sfumata al golden set.

Andiamo con ordine e partiamo proprio dalla formazione di Vallefoglia che brinda il passaggio alla semifinale imponendosi con Soverato sia all’andata che al ritorno. Forti del 3-1 in Calabria, le pesaresi in casa hanno gestito assicurandosi la qualificazione già al terzo set quando erano avanti 2-1. Poi Soverato ha tirato fuori l’orgoglio e portato la gara al tie break vinta dalla Megabox.

L’Helvia Recina invece si è ritrovata a fare un grave mea culpa dopo addirittura sei set per non aver sfruttato la vittoria al tie break ottenuta nella gara d’andata. Al Banca Macerata Forum Sassuolo la porta fino al tie break vincendolo addirittura ai vantaggi. Si decide tutto al Golden Set, in un finale ad altissima tensione. Le orange non reggono e allora Sassuolo passa 13-15.

Le emiliane saranno proprio le avversarie della Megabox Vallefoglia nella prossima serie di semifinale.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana