Mega toppe e buche sull’asfalto: la situazione in città

Le strade coinvolte ad Ancona sono in via San Martino e in via Tavernelle

Mega toppe e un paio di crateri a pochi metri dall’asfalto nuovo di zecca in via San Martino mentre in via Tavernelle è stata rifatta la segnaletica orizzontale con la vernice bianca che non ha risparmiato le buche al centro della carreggiata.

Ecco quello che accade nel capoluogo di regione dove ancora una volta non si è riusciti ad asfaltare una strada da cima a fondo. Il riferimento non può che essere a quanto accaduto in via San Martino una strada ridotta in condizioni spaventose un campionario di buche ed avvallamenti che ha spinto il comune a rifare il manto stradale. Ancora una volta così come avvenuto in altre circostanze ci si è persi in un bicchiere di acqua in quanto non tutta la strada è stata asfaltata.

Negli ultimi 50 metri di carreggiata sono state messe due mega toppe ma la cosa più incredibile che a pochi metri dal nuovo asfalto si è aperta l’ennesima buca che dovrà essere chiusa nei prossimi giorni condizioni meteo permettendo dal magazzino comunale. Scelte quanto mai discutibili dove appare complicato comprendere per quale motivo non si è asfaltata l’intera via San Martino.

Problemi ma anche tanta ironia da parte dei residenti della zona in via Tavernelle dove nei pressi dello svincolo per via Petrarca il Comune ha deciso il rifacimento della segnaletica orizzontale. In poche parole la vernice bianca ha ridato i margini esterni della carreggiata così come la linea della mezzeria che di fatto separa le due corsie. Peccato che il centro della strada è un susseguirsi di buche che ovviamente sono state ricoperte di vernice bianca. Buche che già nei giorni scorsi erano state tappate con i sacchetti di asfalto a freddo in uso al personale del magazzino comunale. Ma i problemi non finiscono qui per il semplice fatto che nelle ultime ore la situazione si è fatta davvero critica in via Piave, angolo via Giannelli, dove sono comparse decine di buche con il manto stradale che risulta essere sollevato nelle corsie esterne. Situazione identica in via Rismondo ma anche in via Rodi dove ad ogni pioggia si aprono nuovi crateri. Strada che vai buche che trovi frazioni comprese.

Ieri pomeriggio a Candia un corriere proveniente da fuori regione e impegnato in una consegna in zona è riuscito a scappare due gomme in un solo colpo a causa di una caditoia sprofondata nell’asfalto causa cedimento della carreggiata.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS