Medico No-Vax del Torrette si camuffa e viene intervistato sulla Rai

“Costringere un professionista alla vaccinazione è di una violenza inaudita”

Vaccino anti-Covid, dirigente medico dell’ospedale di Torrette si camuffa e partecipa a una trasmissione televisiva nazionale della Rai, Carta Bianca, e attacca: “Costringere un medico alla somministrazione è di una violenza inaudita. Io non credo all’efficacia di questi vaccini, non saranno questi a portarci fuori dall’emergenza pandemica”. Il medico in questione ricopre una carica dirigenziale di primo piano e ogni giorno lavora a Torrette.

Il professionista in questione non è ancora stato colpito dalla scure delle sospensioni, così come già accaduto a una decina di sanitari di Torrette. Nel servizio andato in onda martedì scorso la giornalista di Carta Bianca ha intervistato il medico: “Ho notato due punti deboli di questi vaccini. Il primo è la durata, con l’immunità per appena 5-6 mesi, qualcuno dice 8 mesi; il secondo è che i vaccini sono permeabili alle varianti – spiega il medico di Torrette – Io sono un medico, chiedo una terapia diversa contro il virus perché ho dei dubbi sull’efficacia dei vaccini. Come se ne esce? Con la vaccinazione forse sì, ma i prodotti attuali non ci porteranno fuori dall’emergenza“. Nel servizio andato in onda si vedono le riprese fatte proprio all’ospedale regionale di Torrette.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia