Medea pronta per l’insidiosa trasferta di Pineto

VOLLEY B - Sabato in Abruzzo la gara dei biancoverdi allenati da Pasquali

Medea Macerata che, dopo i due derby (contro Loreto e Ancona, entrambi vinto con altrettanti autorevoli 3-0) interni, si riappresta ad uscire dalle Marche. Destinazione Abruzzo, e segnatamente Pineto, teatro della 7a giornata di ritorno del campionato di Serie B maschile, contro la BlueItaly. Trasferta ricca di insidie al cospetto di una squadra reduce da una sconfitta per 3-0 a Portomaggiore, il risultato però non dice tutto di una partita dove, ad esempio nel secondo set, la squadra abruzzese ha costretto la Sa. Ma. ai vantaggi cedendo solo sul 27-25. “Le insidie sono il campo, l’aspetto logistico, ma più di questo è la forza della squadra avversaria – ha infatti spiegato coach Adrian Pablo Pasquali – Pineto ha ottimi giocatori, è in forma e sta facendo bene, inanellando buoni risultati. A Portomaggiore hanno giocato molto bene”. Se è vero che l’impatto logistico potrebbe essere un po’ mitigato (almeno in teoria) dal triangolare amichevole disputato proprio a Pineto approfittando della pausa dopo il girone di andata, sicuramente il nodo più difficile da sciogliere sarà proprio quello della forza della squadra abruzzese, una delle più accreditate ad inizio stagione e che ora è al quinto posto, risalendo la china dopo un girone di andata al di sotto delle aspettative e delle qualità della BlueItaly. “Sicuramente una squadra che ha molto da dire – la valutazione di coach Pasquali – Il loro girone di ritorno è andato non bene come ci si poteva aspettare, quindi ora hanno tutta la determinazione in questo girone di ritorno di raggiungere posizioni di classifica più adatte alle loro qualità e di far vedere di che pasta sono fatti”. Dal canto suo però la Medea vuole continuare a tenere a distanza Portomaggiore, quindi si presenterà altrettanto agguerrita. L’ultima partita è stata anche occasione per far ruotare un po’ tutto il roster, dando minutaggio a tutti. “Sicuramente queste sono partiti in cui tutta la squadra può dimostrare tutto il suo potenziale e che tutti sono pronti per andare in campo per aiutare il gruppo a vincere le partite” ha spiegato Pasquali. Molto importante visto che questa trasferta fa anche da prologo ad altre trasferte come Ferrara l’8 aprile e Forlì il 19. “Dovremo dare tutto fino all’ultima giornata – avverte Pasquali – Non possiamo saperlo oggi ma anche l’ultima partita con Foligno potrebbe essere decisiva per il primato nel girone. Se così sarà dovremo farci trovare al massimo anche per quella”.

Dalla Home


Altre News

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia