Mattei forever: un evento con protagonisti Otello Lupacchini, Andrea Angeli e Lucio Biagioni

Attese novità da parte dell’alto magistrato su uno dei giù grandi misteri italiani. Partecipa Ivano Tacconi. Coordina il dibattito Maurizio Verdenelli. Organizzazione di Maria Teresa Berdini

Mattei forever, un caso (già grande mistero italiano prima del disvelamento giudiziario circa le cause della morte del fondatore e primo presidente dell’Eni) che riserva sorprese. Ancora e sempre. Forever. Perché, come noto, di verità si può morire. Ne parlano domani sera – dalle 21.30 a Torre di Palme, largo Milone – relatori d’eccezione. A cominciare da Otello Lupacchini, magistrato e filosofo, già titolare di inchieste tra le più scottanti della recente e meno recente storia ‘noir’ italiana: dal caso Calvi alla banda della Magliana alle Brigate Rosse.

Con lui Andrea Angeli, inviato Onu al centro di vicende d’importanza mondiale che hanno toccato l’Italia: da Nassirya di cui abbiamo da poco celebrato il tragico anniversario alla ‘questione’ dei due maro’. Ed inoltre Lucio Biagioni, giornalista e scrittore, responsabile per 40 anni della comunicazione del governo regionale dell’Umbria. Con loro Ivano Tacconi, il consigliere comunale maceratese più a lungo votato dal dopoguerra ad oggi (come una pubblica cerimonia a Palazzo ha riconosciuto ed onorato) legato a Mattei dalla comune città degli affetti: Matelica e dall’aver ‘militato’ in Eni avendo nel cuore e nella mente l’esempio e la figura del Grande Enrico. “Morto Lui, me ne sono andato” dice Ivano.

Coordina il dibattito Maurizio Verdenelli, coautore con Lupacchini, Angeli e Biagioni -e Cesare Bernabei impossibilitato ad intervenire da Bruxelles dove vive- del libro: ‘Mattei forever’ (Ilari editore). L’evento è a cura di Maria Teresa Berdini – suoi i saluti che lo apriranno – a nome di Turris, della Società operaia di Torre di Palme, il patrocinio del comune di Fermo e la collaborazione di Riunite Arti di Macerata.  

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS