Matelica, che spreco! Francavilla pari in rimonta

SERIE D – I padroni di casa sciupano il doppio vantaggio ottenuto con Lo Sicco e D’Appolonia. Vis Pesaro ora a -2

di Riccardo Antonelli

Bel pomeriggio di sole al Giovanni Paolo II di Matelica dove per la dodicesima giornata del girone di ritorno arriva il Francavilla di mister Iervese. All’andata fu la capolista Matelica a spuntarla per 2 a 1, con le reti di Magrassi su rigore e Tonelli. Gli abruzzesi sono reduci da un pareggio interno per 1 a 1 contro il Pineto, mentre i matelicesi vengono da una bella vittoria esterna sul Castelfidardo. I presupposti per una bella gara ci sono tutti, considerato anche il ritorno in panchina di mister Tiozzo, che nelle due ultime gare a causa di una squalifica ha dovuto assistere i suoi dalla tribuna. A proposito di squalificati da segnalare le assenze di Brentan nelle fila della squadra di casa e dell’esperto difensore Di Cecco nella formazione ospite. Il Matelica parte con il solito 4-2-3-1, schierando Tonelli al centro della trequarti invece di Gabbianelli. Rientra anche dal primo minuto il mediano Lo Sicco, che si era infortunato ad Agnone. Per il Francavilla invece scende in campo Fofanà, ex Lanciano, Cittadella e Salernitana, anche lui rimasto fermo nelle ultime partite. 

CRONACA – La partita è subito molto frizzante, con entrambe le formazioni che provano a sfondare il muro nemico. L’occasione più nitida è sulla testa di Angelilli, che riceve un cross al bacio da Malagò e tutto solo la schiaccia a terra: palla a lato di un soffio. Un minuto dopo arriva il vantaggio. Lo Sicco su punizione dal limite la piazza sotto il sette ed è 1–0. Intorno alla mezzora due azioni simili dei padroni di casa. La prima parte da un recupero di Malagò e finisce sui piedi di Angelilli che in area tutto solo calcia a lato. La seconda invece inizia da un contrasto vinto da Lo Sicco che serve subito Tonelli in verticale: a tu per tu con Fargione però il matelicese sbaglia calciandogli addosso. Il secondo tempo inizia con una punizione di Palumbo dal limite che sfiora l’incrocio dei pali. A seguire, al 5’, D’Appolonia, servito da Lo Sicco, va giù in area e l’arbitro concede il rigore. Calcia proprio D’Appolonia che spiazza Fargione e realizza il raddoppio. Ad accorciare le distanze è Fofanà subito dopo, che riceve un lancio lungo e davanti a Demalija non sbaglia. Altro spavento per il Matelica al 20’, con una punizione di Banegas che si stampa sul palo esterno. Poco dopo un miracolo di Fargione su Malagò salva il risultato appena cambiato. Al 26′ su calcio piazzato dalla sinistra, Milizia riceve sul secondo palo e di prima realizza la rete del pari. Nel finale ci prova in tutti i modi il Matelica, soprattutto su calcio da fermo. L’occasione finale è di Magrassi che all’ultimo minuto davanti a Fargione la gira trovando solo la risposta del portiere.

Il tabellino

MATELICA – FRANCAVILLA 2 – 2

MATELICA (4-2-3-1): Demalija; Arapi, Meneghello (20’ st Gilardi), Cuccato, De Gregorio; Lo Sicco, Malagò (44’ st Kyeremateng); Angelilli (43’ st Mancini), Tonelli (32’ st Oliveira), D’Appolonia (20’ st Gerevini); Magrassi. (A disp.: Kerezovic, Riccio, Dano, Messina). All. Tiozzo

FRANCAVILLA (3-5-2): Fargione; Fiore, Sembroni, Romeo; Molenda (14’ st Procida), Milizia, Mele (43’ st Silvestri), Palumbo, Baba (20’ st Aleksic); Banegas (27’ st Sanseverino), Fofana’ (38’ st Paravati). (A disp.: Spacca, Di Pinto, Sonnini, Mancini). All. Iervese

Arbitro: Pelagatti di Livorno

Ammoniti: 14’ Romeo, 17’ st Palumbo 

Reti: 15’ Lo Sicco, 5’ st D’Appolonia rig., 8’ st Fofana’, 26’ st Milizia

Spettatori: 700

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS