Mastronunzio, palla all’Anconitana: affondare per prenderlo o lasciare stare?

Salvatore Mastronunzio

ECCELLENZA – I dorici devono decidere cosa fare

L’Anconitana è a un bivio: deve decidere se prendere o meno Mastronunzio. Il primo approccio con il Montefano è stato molto soft, quasi a non volere affondare il colpo. Adesso però i dorici si trovano nella condizione di decidere se realmente prendere Mastronunzio o buttarsi su un altro profilo. Da un lato l’operazione potrebbe essere letta per accaparrarsi i consensi della piazza (visto che Mastro è amatissimo) ma dall’altro è molto semplice il gioco: se io Anconitana voglio una cosa entro in campo e me la vado a prendere, a meno che la pretesa del Montefano non è fuori mercato (e non è questo il caso).

Dopo l’incontro di venerdì scorso i dirigenti dorici non si sono più fatti vivi con quelli viola e con ogni probabilità lo faranno nelle prossime ore. E’ chiaro che la decisione su Mastronunzio è solo in capo alla società dorica: per portarlo alla corte di Lelli chiaramente deve esserci una contropartita sufficiente per la compagine viola altrimenti la trattativa è destinata a saltare definitivamente entro breve.