“Mascherine al banco, ma sporcizia indicibile davanti alla scuola”: il racconto di mamma Pamela

La situazione di degrado alla Primaria Garibaldi di Jesi

Finalmente il primo giorno di scuola è arrivato. Questa mattina gli studenti marchigiani hanno varcato la soglia di aule molto diverse da quelle che ricordavano, con nuove regole e un nuovo modo di stare a scuola. L’ansia, l’emozione e la preoccupazione hanno accompagnato ragazzi, genitori e insegnanti. Vicino ai problemi legati al Covid19, putroppo si registrano anche casi di degrado negli spazi pubblici davanti agli Istituti che, forse, almeno per questo rientro tanto atteso, potevano essere evitati.

La segnalazione arriva proprio da una mamma, Pamela Squadroni, che questa mattina ha accompagnato suo figlio alla Scuola Primaria Garibaldi di Jesi. “Sarà un inizio particolare, lo sappiamo bene. Ecco, quello che proprio non mi aspettavo era trovare una situazione come quella documentata nelle foto. Migliaia di uccelli migratori sono ospiti negli alberi del cortile della scuola da settimane, lo avevo saputo. Ma pensavo che qualcosa per migliorare la situazione si sarebbe fatta, questo sì. Dicono che ci vuole una pulizia quotidiana, dicono che non si può andare contro natura, dicono che bisogna aspettare che se ne vadano presto, dicono di sperare nel freddo. Dalla scuola mi spiegano che hanno sollecitato chi di dovere svariate volte, e ci credo. Quello che mi rattrista profondamente è che “chi di dovere” evidentemente non ha risposto nella maniera giusta, lasciando alunni, insegnanti e tutto il personale in questa situazione a dir poco indecente“. Oltre agli escrementi degli uccelli migratori che hanno invaso il vialetto, anche una carcassa è stata fotografata davanti alla scuola.

“Perché? Non so trovare una risposta. – continua Pamela – Quello che so è che i bambini, per scelta del Consiglio di Istituto, dovranno indossare le mascherine anche seduti al banco, saranno sottoposti a svariate restrizioni causa Covid, ma li si lascia entrare portando sotto le scarpe una quantità di sporcizia indicibile, che certamente salutare non è. Ho postato anche una foto di come si sono ridotte le mie scarpe dopo pochi metri di camminata nel vialetto.
Spero che “chi di dovere”, anche se in ritardo, si svegli. Altrimenti dovremo imparare a volare“.

error: Contenuto protetto !!