“Martiniello determinante, confronto col Campobasso? Pensiamo solo a noi stessi”

SERIE D – Mister Alessandrini ha esordito con una vittoria a Termoli sulla panca della Samb

Complimenti ai ragazzi ma dobbiamo ancora migliorare sotto diversi aspetti”. Queste le parole di Marco Alessandrini dopo il successo per 2-1 della sua Samb a Termoli.

“Dobbiamo fare i complimenti alla formazione giallorossa -aggiunge il tecnico- che ha giocato molto bene ed è riuscito a metterci in difficoltà, soprattutto nel primo tempo, quando giocavamo a favore di vento. Nella ripresa abbiamo subito preso il gol ma la squadra ha avuto carattere ed ha saputo reagire. L’ingresso di Martiniello è stato determinante non solo per la rete del pareggio ma per lo spirito con cui ha trascinato i compagni alla vittoria. Questo successo ci dà lo slancio giusto per compattare il gruppo, per tranquillizzare l’ambiente e per lavorare con maggiore serenità”.

Alessandrini motiva così l’esordia di Mbaye dietro le due punte. “Nasce -spiega- da una considerazione fatta nei pochi giorni di allenamento. Mbaye è un giocatore su cui possiamo fare molto affidamento. Ma ci siamo anche dal punto di vista caratteriale. Ho cercato di responsabilizzare i giocatori più esperti perché bisogna dare loro fiducia. Da questa partita -aggiunge- porto via la consapevolezza di avere intrapreso un buon lavoro. Allenare la Samb provoca forti emozioni ma dovrò dimostrare di meritare questa tifoseria. Mi auguro che il testa a testa col Campobasso duri fino alla fine -conclude Alessandrini- ma oggi dobbiamo pensare solo a noi stessi”.

Positivo l’esordio di Alioune Mbaye. “Dietro le due punte -afferma il centrocampista classe 2004- mi sono trovato molto bene, ma la mia posizione ideale è quella di mezzala. Comunque sono sempre a disposizione del mister. Tutta la squadra ha giocato bene anche se nel primo tempo abbiamo sofferto il vento forte. Sul mio gol annullato per fuorigioco ho qualche dubbio. Spero di continuare così”.

Ancora una convincente prestazione del centrale difensivo Leonardo Pezzola. “Dopo il vantaggio del Termoli -analizza l’ex Empoli- la partita si è complicata e nonostante il vento ma siamo stati bravi a ribaltarla, mettendo in campo tutto ciò che mister Alessandrini ci aveva chiesto. E cioè grinta e voglia di dimostrare attaccamento alla maglia. Dopo il gol del Termoli è scatta la molla di non volere rinunciare al nostro sogno ma sono stati anche fondamentali i compagni entrati a partita in corso. La rincorsa sul Campobasso? Da parte nostra dobbiamo pensare solo a vincere, poi se gli altri commetteranno dei passi falsi dovremo essere bravi a sfruttarli”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS