Marongiu, addio al calcio giocato e al “Fosso”: nuova vita in Eccellenza

L’ex difensore è diventato collaboratore tecnico di mister Barattini al Marina

Luca Marongiu, ultimi anni di carriera al Fossombrone in Eccellenza, ha dovuto appendere le scarpe al chiodo. A quasi 30 anni, per lui si apre però una nuova avventura nel mondo del calcio: farà il collaboratore tecnico di mister Barattini appena sedutosi sulla panchina del Marina. Insomma, “Maro” rimane in Eccellenza ma in altre vesti.

Prima di cambiare ruolo, il classe ’93 ci ha tenuto ad inviare una lettera per salutare tutto il mondo Fossombrone, che ha risposto in modo carino e sentito. “Non dimenticheremo facilmente uno dei migliore laterali mai visti nella nostra squadra”.

Queste invece le parole di Marongiu: “Mi sembra doveroso scrivere qualche parola di ringraziamento, e renderle pubbliche è il modo migliore per arrivare a tutti. In questi due anni Fossombrone – le parole utilizzate da Luca – mi ha fatto un enorme regalo ricordandomi giorno per giorno, allenamento dopo allenamento, partita dopo partita, quanto è bello giocare a calcio. Quanto è bello far parte di un gruppo. Quando parlo di gruppo faccio riferimento a tutte quelle persone che girano intorno alla squadra, che è il risultato di un grande lavoro fatto da dirigenti, accompagnatori, tifosi che con grande passione rendono questa società una delle più ambite ed organizzate della regione e non solo”.

Il ringraziamento va a tutti voi perché in un momento molto complicato siete riusciti a farmi avere sempre il sorriso, a farmi sentire parte di una famiglia e a non farmi mai sentire solo ad affrontare questo ostacolo che non mi permetterà più di giocare, ma che sicuramente mi aprirà la strada ad altre nuove esperienze in questo mondo che, se vissuto nel modo giusto sa essere unico ed inimitabile. Neanche a dirlo mi sarebbe piaciuto ripartire da questa società ma ci sarà sicuramente modo in futuro”.

“Nel frattempo ringrazio nuovamente tutti voi sperando che quella ciliegina sulla torta che in questi due anni non siamo riusciti a mettere, arriverà presto. Non potrò più correre su e giù per la fascia, ma il tifo posso ancora farlo”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS