Marina, serve l’impresa a Gallo e “Un pizzico di fortuna”

Maiorano

ECCELLENZA – Parla il laterale Maiorano che crede per primo a quella che sarebbe una clamorosa salvezza

Il Marina è prigioniero del dovere. Domenica (ore 16.30) serve solo l’exploit nella tana dell’Atletico Gallo per tenere vive le possibilità di giocarsi la salvezza ai playout. L’impresa non si preannuncia agevole visto il valore dei pesaresi, che vantano uno dei ruolini di marcia migliori tra le mura amiche e cercano i tre punti per blindare i playoff, ma i biancazzurri non hanno alternative. I nove risultati utili non sono bastati per colmare ridurre il gap dal quintultimo posto, occupato dal Chiesanuova e distante 12 lunghezze, che al momento significherebbe retrocessione diretta. Qualsiasi altro risultato diverso dal blitz potrebbe sancire la condanna e il Marina dovrà lasciare da parte ogni timore presentandosi dal primo minuto con il giusto atteggiamento per andare a caccia dei tre punti.

Ne è consapevole Marco Maiorano che crede fermamente nell’impresa. “Ci attende una partita difficilissima – sostiene il capitano – contro un avversario molto forte e allenato in modo ottimale da un timoniere esperto come Mariotti. Noi però abbiamo le potenzialità per spuntarla: stiamo bene mentalmente e fisicamente e siamo pronti a lottare fino all’ultimo secondo di questa prima finale che ci attende”. Servono anche verdetti favorevoli dagli altri campi che non sono arrivati nell’ultima giornata prima della sosta pasquale, caratterizzata dal successo all’ultimo minuto del Chiesanuova sull’Osimana. “Non basteranno solo i nostri risultati, ma dovremo essere assistiti anche da un pizzico di fortuna. In primo luogo dobbiamo però guardare a noi stessi: domenica prima dovremo vincere, solo allora potremo guardare cosa hanno fatto le dirette concorrenti”. Il laterale sinistro, emblema di una squadra con la quale ha disputato oltre duecento partite condividendo l’entusiasmante percorso partito dalla Promozione, sottolinea la forza del gruppo. “In una situazione molto complicata siamo stati bravi a compattarci – conclude Maiorano – e a inanellare una serie di risultati dal ritorno di Giorgini in panchina che ci permettono di essere in piena corsa. Il merito va condiviso tra i giocatori più esperti e i tanti fuoriquota promettenti: insieme ce l’abbiamo messo tutta per risalire, ma adesso l’opera va completata”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS