Marina nelle mani del giovane Barzanti: “Tante parate? Ecco qual è stata la più difficile”

ECCELLENZA – Il portiere classe 2004 decisivo per i biancazzurri nel successo di Castelfidardo

Alberto Barzanti, portiere classe 2004 è stato con le sue parate l’artefice del successo del Marina in casa del Castelfidardo. Sbarbati e Catalani hanno fatto il loro rispettivamente con assist e gol (poi rivelatosi decisivo), ma il 18enne (ne compirà 19 ad agosto) estremo difensore biancazzurro ci ha messo del suo con ben cinque interventi provvidenziali. Per lui si è trattato anche di una sorta di riscatto dopo alcune critiche che gli sono piombate addosso.

“La fiducia che danno a noi portieri in allenamento e in partita ci aiuta a fare buone prestazioni e a prendere sempre più confidenza partita dopo partita. L’importante però, è che abbia fatto bene tutta la squadra”.

Diverse sono le parate decisive. Al sottoscritto vengono in mente quella sul colpo di testa ravvicinato di Fabiani o anche l’ultima in cui Barzanti è volato sulla conclusione di Fabbri in pieno recupero. Ma se lui stesso dovesse scegliere quale sia stata quella più difficile ne ha in mente un’altra. Barzanti apprezza la sostanza non la spettacolarità. “Se ne devo dire una, sicuramente la prima su un’uscita bassa. Ho fatto una buona chiusura, era difficile perché non si sapeva dove il calciatore (Cognigni ndr) potesse calciare e così gli ho chiuso lo specchio”.

Dopo ventidue giornate il Marina ha trovato la prima vittoria in campionato. La salvezza è ancora lontana, l’obiettivo è ricucire il gap dalla quintultima in classifica che in questi casi è il Castelfidardo. Proprio per questo motivo il successo del “Mancini” assume un significato maggiore per il Marina. Questa vittoria può essere la scintilla che darà una svolta alla stagione dei biancazzurri? “Mi aspetto – conclude Barzanti – che la squadra continui a fare grandi prestazioni come aveva fatto ultimamente. Che continui a dare il massimo. Continueremo a crederci fino alla fine. Una buona vittoria aiuta a prendere fiducia e per quanto riguarda al portiere, una buona prestazione lo aiuta ad andare avanti nel migliore dei modi”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS