Mariani, partita perfetta e dedica commossa: Bolzan nero con i suoi, “Ma di mercato non parlo”

ECCELLENZA – Le interviste dei tecnici post Montefano-Valdichienti, un pensiero alle vittime delle alluvioni

 

Nel post gara di Montefano-Valdichienti Ponte (finita 3 a 1 per i padroni di casa) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici. Da una parte l’allenatore del Montefano Nico Mariani commenta così la seconda vittoria consecutiva della sua squadra di fronte al proprio pubblico: “Innanzitutto voglio dedicare la vittoria alle vittime dell’alluvione di Ischia. Avrei voluto dedicarla anche alle vittime delle nostre zone di recente. Oggi sono quelle giornate che un allenatore va a casa veramente contento perché, quando dopo tredici giornate vedi una squadra che fa un grandissimo primo tempo come oggi, capisci quanto lavoro c’è dietro e quanto è importante”.

“Bisogna continuare così e per questo devo ringraziare la società e lo staff che è incredibile ma anche i nostri tifosi che sono fantastici. Prima di tutto bisogna rimanere umili perché domenica andiamo a Urbino e incontriamo una squadra forte con un allenatore che conosco benissimo e quindi sarà una partita difficile. Ma noi dobbiamo pensare a noi perché anche oggi nonostante le assenze abbiamo fatto bene e questo è merito della società e del direttore che ha messo a disposizione una rosa incredibile. Basta vedere i ragazzi che sono entrati oggi ma anche quelli che non sono entrati. Come ho detto al gruppo, oggi avrebbe vinto la squadra che si sarebbe dimostrata più compatta. Affrontavamo una compagine fortissima con un allenatore importante e queste gioie ci portano a mantenere ancora di più i piedi per terra e continuare a lavorare così credendo in quello che facciamo tutte le settimane perché facciamo sacrifici importanti per riuscire ad essere a questi livelli”.

Dall’altra parte è di tutt’altro umore l’allenatore del Valdichienti Ponte Dario Bolzan che analizza così la sconfitta della sua squadra: “Io dico che la squadra non era né nervosa né poco lucida ho visto semplicemente una partita di calcio dove una squadra ha fortemente voluto la vittoria e l’ha ottenuta giustamente. Oggi fatico a trovare delle cose positive. Il goal di Palmieri per me rimane solo un gesto tecnico perché una squadra come la nostra non può fare una prestazione del genere, mi assumo tutte le responsabilità e ora dovrò cercare al più presto delle soluzioni perché c’è poco tempo. Non è il momento di parlare di mercato la società se ne sta occupando e ne stiamo parlando ma ora non è giusto pensare a questo”.

 

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS