Mare e montagna più vicine grazie a Contram e Regione

Una linea diretta collegherà Civitanova a Frontignano nei fine settimana d’estate

Il servizio di trasporto gratuito da Civitanova Marche a Frontignano per i week end estivi rappresenta un investimento per lo sviluppo del turismo intelligente.
Bikers ma non solo. Il servizio “Sibillini bus&bike 2020” che assicura un collegamento bus gratuito tra mare e montagna per tutto il periodo estivo è stato salutato ufficialmente domenica scorsa alla presenza dei rappresentanti dei principali partners del progetto, il governatore Luca Ceriscioli per la Regione, il presidente Stefano Belardinelli per la Contram SpA e Alessandro Gentilucci nella doppia veste di presidente dell’Unione Montana “Marca di Camerino” e vice presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il servizio, che vede anche la collaborazione del comune di Ussita e di varie associazioni, consentirà di poter attivare una linea diretta tra Civitanova Marche e Frontignano, con la possibilità di salire ancor più in quota, grazie ad una navetta, fino al “Belvedere” o al “Cristo delle nevi”, e sarà attivo nei fine settimana di giugno, luglio ed agosto e nel primo week end di settembre.
“Si tratta di un servizio importantissimo per tutto l’entroterra maceratese” sottolinea Gentilucci “che aiuterà a rendere i nostri territori più accessibili e facili da raggiungere. Grazie alla Regione e alla Contram potremo catturare l’interesse di tanti appassionati di bike e di camminate che potranno utilizzare i trasporti pubblici come mezzo per raggiungere i Sibillini per poi avventurarsi lungo i sentieri tracciati”.

Gentilucci non nasconde la propria soddisfazione, perché “il lavoro di concertazione tra i vari partner coinvolti nell’iniziativa ha dato i suoi frutti, segno che la perseveranza e lo sforzo di razionalizzazione delle risorse è un percorso possibile: sono stati infatti messi a sistema i flussi di trasporto già previsti dal servizio estivo per i comuni di Visso, Castelsantangelo sul Nera e Ussita e i servizi di potenziamento sisma tra costa ed aree interne. Il risultato è questa splendida iniziativa, un investimento intelligente e sostenibile sul turismo nelle aree interne, e soprattutto verso l’area del Parco Nazionale, sempre più meta di persone alla ricerca di natura incontaminata ma anche di benessere psicofisico”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia