Marcolini sbotta: “Quattro pec al Comune senza risposta, dobbiamo comunicare il campo alla federazione”

Massimiliano Marcolini, presidente Cluentina

PROMOZIONE – Il presidente della Cluentina: “Non è nostro volere andare via da Macerata”

Attendiamo l’esito delle urne per capire con chi dobbiamo parlare per la questione campo”. E’ il presidente della Cluentina Massimiliano Marcolini a intervenire sulla querelle tra il Comune di Macerata e la società da lui presieduta: “Abbiamo inviato quattro Pec al Comune senza ricevere nessuna risposta e una risposta la meritiamo – dice stizzito per la situazione il numero uno della società – Nell’ultimo mese abbiamo cercato di dialogare in tutte le maniere con l’Assessore Canesin e con il Sindaco Carancini, purtroppo invano. Abbiamo chiesto un incontro e proposto soluzioni alternative (Collevario) e ribadito il nostro no al Campo dei Pini ma nessuno ci ha ascoltato, eppure siamo maceratesi come altri e riteniamo di meritare delle risposte. Ormai noi dobbiamo sapere su quale campo andare a giocare perché dobbiamo comunicarlo alla federazione”.

La Cluentina con il salto in Promozione non potrebbe giocare a Collevario e per questo motivo la società chiedeva l’Helvia Recina, già occupato da Matelica e Maceratese: “Non è nostro volere andare via da Macerata e per questo vogliamo ancora sperare – dice Marcolini – Mi fa molto piacere che in queste settimane diverse realtà ci hanno dato disponibilità ad ospitarci: Civitanovese, Valdichienti, Loreto e Corridonia su tutte”.