Marche Turismo App: il progetto della Regione per portare il territorio su smartphone

Marche Turismo App è l’interessante progetto della Regione Marche, fondato sullo sviluppo di alcune app settoriali incentrate sulle diverse destinazioni turistiche, suddivise per natura, mare, arte e altre categorie.

Sono sei, in particolare, le app che compongono il progetto: Spiritualità e meditazione, The genius of Marche, Made in Marche, Marche in blu, Parchi e natura attiva, Dolci colline e antichi borghi, ciascuna delle quali focalizzata su percorsi in grado di incontrare gli interessi e i gusti delle diverse tipologie di viaggiatori.

Spiritualità e meditazione, per esempio, è l’app ideale per chi desidera scoprire il lato più spirituale della regione, con informazioni utili riguardo ai luoghi della fede da visitare, agli eventi a tema e agli esercizi commerciali e di ristorazione che meglio incontrano le esigenze dei viaggiatori più interessati al patrimonio religioso delle Marche. Maggiormente concentrata sull’arte e sulla genialità dei numerosi artisti passati per questo territorio è invece The Genius of Marche, che raccoglie informazioni riguardo alle città d’arte e ai borghi storici che hanno ispirato personaggi del calibro di Raffaello Sanzio, Gioachino Rossini e Giovan Battista Pergolesi. L’app è costantemente aggiornata anche sugli eventi culturali e sulle manifestazioni internazionali che ravvivano il territorio nel corso dell’anno.

Per chi ama il turismo enogastronomico, Made in Marche è l’app ideale per scoprire le numerose specialità e i prodotti tipici presenti nella regione, con tanto di ricettari tradizionali che permettono di approfondire le diverse possibilità di utilizzo degli ingredienti e gli abbinamenti migliori da portare in tavola. Non solo, tramite l’applicazione è possibile cercare i luoghi più interessanti dedicati allo shopping e all’artigianato locale più esclusivo.

Da non perdere, poi, sono le app Marche in blu e Parchi e natura attiva, dedicate rispettivamente ai percorsi turistici incentrati sulle località di mare, dislocate su una costa che oggi conta ben 17 bandiere blu, e sui parchi e le riserve naturali, che occupano ben il 10% del territorio regionale. In una delle regioni che conta il maggior numero di borghi storici inseriti tra i più belli d’Italia, non poteva infine mancare un’app, Dolci colline e borghi storici, interamente incentrata sull’immenso patrimonio storico e architettonico che ancora oggi permette di rivivere emozioni sospese nel tempo tra edifici civili e religiosi perfettamente conservati e musei ricchi di sorprese.

L’uso delle app per molte delle nostre azioni quotidiane è sempre più diffuso, sia per i servizi di pubblica utilità che per il divertimento e i giochi – con un settore, quello del gaming on line, che presenta dati eccellenti in tutta Italia – così come per il comparto turistico, che oggi può contare su applicazioni sempre più complete e ricche di servizi, proprio come quelle fortemente volute dalla Regione Marche: un pacchetto da portare sempre in tasca per essere pronti in ogni momento a scoprire le ricchezze di un territorio dalle numerose eccellenze.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia