Marche regine della Tirreno-Adriatico: oggi tappa clou con arrivo a Sassotetto

La vittoria di Simon Yates a Sassotetto nel 2020

CICLISMO – Primo arrivo in territorio marchigiano, ecco quali località toccherà la Corsa dei Due Mari: arrivo previsto attorno alle 16

Dopo un assaggio nella giornata di ieri con il passaggio del gruppo nel cuore di Ascoli Piceno prima dell’arrivo di Tortoreto Lido, oggi la Tirreno-Adriatico entra finalmente nelle Marche e lo farà in maniera decisa con la tappa regina Morro d’Oro-Sarnano Sassotetto. 168 km tutti da vivere con uno degli arrivi più difficili e suggestivi del centro Italia.

La cronotabella della quinta tappa

La corsa, dopo i primi 46 km in territorio abruzzese entra finalmente nel territorio marchigiano lungo la Sp 43. La prima località che la corsa toccherà sarà Castel di Lama con passaggio previsto intorno alle ore 12.45. Alle 13.00 i corridori attraverseranno Offida, poi via via Castignano (13.15 ca), Rotella (13.25 ca) e Comunanza (13.45 ca). Breve assaggio nel Fermano con Amandola (14 circa) e Rustici prima di entrare definitivamente in territorio Maceratese quando intorno alle 14.15 si entra finalmente a Sarnano. Il gruppo dovrà superare due Gran Premi della Montagna, San Ginesio verso le 14.30 e Gualdo alle 15, prima di iniziare l’ascesa verso Sassotetto con arrivo previsto tra le 15.45 e le 16.14 (in base alla media della corsa).

Quella odierna è considerata tappa regina essendo quella più impegnativa con arrivo in salita dove probabilmente uscirà il vincitore di questa 55esima edizione della Corsa dei due Mari. La salita è lunga e impegnativa per un totale di 13,1 km di ascesa con una pendenza media del 7,4% ma il tratto più duro è quello centrale dove si toccano picchi anche al 14%. Qui diversi capitani potranno fare la differenza e mettere seriamente le mani sulla Maglia Azzurra che poi dovranno difendere nelle due tappe successive, sempre in terra marchigiana, a Osimo e San Benedetto.

Sassotetto sarà arrivo di tappa della Tirreno-Adriatico per la terza volta. Nel 2018 vinse Landa. Nel 2020 Simon Yates. Chi riuscirà ad imporsi nell’edizione del 2023? Il favorito numero uno è Adam Yates, subito a ruota Hindely, Landa e i giovani Mas e Vlasov. Occhio di riguardo a Roglic, non è partito con ambizioni di classifica, ma un campione come lui non si tirerà indietro dalla lotta per la vittoria.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS