Marche in zona arancione, Acquaroli: “Difformità sui dati del ministero”

“Classificare ancora le regioni per colori è un errore”

Credo che in questo momento sia assolutamente un errore strategico continuare a classificare le regioni per colori e soprattutto classificare in maniera così rigida le regioni in termini di classificazione arancione. Praticamente crea anche confusione rispetto al momento che stiamo vivendo”. Lo ha ribadito il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli intervenendo a Skytg24.

Quanto al passaggio in arancione una settimana fa, Acquaroli ha spiegato: “Abbiamo avuto uno sforamento due settimane fa degli indici di terapia intensiva e di area medicano nonostante ci fosse soprattutto in Intensiva un calo costante rispetto ai primi giorni di gennaio. Nella settimana indicata – ha affermato – abbiamo avuto un numero elevato di soggetti che si sono positivizzati durante i ricoveri per altre patologie. Soggetti rimasti positivi senza sintomi ma che hanno costretto la nostra regione a passare in zona arancione“.
“Abbiamo ora – ha riferito il presidente della Regione Marche – una serie di dati che confermano il trend di assoluta regressione del virus: ricoveri in terapia intensiva intorno al 17-18%, in Area medica sotto il 30% anche il numero di positivi sta scendendo rapidamente”.
Acquaroli ha riferito anche di una “difformità” tra i dati segnalati dal ministero e quelli forniti dalla Regione Marche. “Quando siamo passati in arancione – ha affermato – ci è stata segnalata una presenza del 26% di ricoverati in Terapia intensiva quando in realtà avevamo il 23%”. Anche la scorsa settimana abbiamo visto che c’era una difformità tra quello che veniva segnalato dal ministero, non cambia perché noi teniamo tutto sempre sotto controllo” ma c’è una “difformità tra i dati che noi diamo e ciò che dice Agenas e il ministero”.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS