Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Mandolesi segna a raffica, Porto Sant’Elpidio si gode il suo golden boy

/
img
Christian Mandolesi

SERIE D – Il primato dei biancazzurri passa anche dall’attaccante classe 2002, già due reti e diversi assist a referto: “Inizio incredibile, con Maio mi trovo alla perfezione”

di Michele Raffa

Due reti nelle prime due giornate di campionato. Lui è un esordiente alle primissime armi, nemmeno maggiorenne, il Porto Sant’Elpidio è al suo ballo da debuttante dopo dieci anni d’assenza, ma questa serie D non spaventa a nessuno dei due. Stiamo parlando del giovanissimo attaccante 2002 Christian Mandolesi, immediatamente a suo agio nel reparto offensivo di mister Mengo. “Nessuno si aspettava un inizio del genere – afferma Mandolesi – Siamo stati bravissimi a interpretare al meglio entrambe le partite. Nella gara d’esordio contro il Real Giulianova oltre al mio gol che è valso il raddoppio, sono rimasto soddisfatto dell’assist servito a Maio per sbloccare la gara dopo appena 23 secondi. Col Cattolica invece, quando mi son ritrovato la palla giusta per sbloccare una partita fino a quel momento difficile, non ho esitato un attimo prima di calciarla”. L’esultanza sulla ginocchia alla Thierry Henry lascia ben sperare per il futuro. Se lo coccola al momento la capolista Porto Sant’Elpidio che osserva tutte dall’altro verso il basso grazie alle 7 reti messe a segno in appena due partite, al cospetto di una sola subita.

Per il prodotto del settore giovanile del Pescara, si tratta del primo anno tra i senior e il suo “discreto” impatto sul campionato non è passato inosservato. “Non mi reputo una prima punta – sottolinea Mandolesi – ma in queste partite il mister mi ha schierato lì davanti e direi che ha indovinato alla perfezione. Poi con Maio mi trovo alla perfezione. Lui è un attaccante più statico, gioca di sponda con me riuscendo a trovare più spazio per concludere”. Mengo che ci vedesse lungo sui suoi atleti, non lo scopriamo di certo oggi nonostante sia appena la sua seconda stagione in panchina. “Sono contentissimo della fiducia che sta riponendo nei miei confronti. In coppa, viste le molte assenze, mi ha dato subito la chance di giocare. Ora credo lo stia ripagando nel migliore dei modi, poi di domenica in domenica le scelte le farà lui. Io – conclude – devo solo continuare a crescere e migliorarmi anche e soprattutto per il bene del Porto Sant’Elpidio”.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar