Malumori in maggioranza, osservato speciale l’assessore Gabrielli

Consiglio comunale di San Benedetto del Tronto

Assenze di consiglieri alle riunioni dell’amministrazione comunale

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La mancata nomina di Giorgio De Vecchis a capo di gabinetto del sindaco Spazzafumo sta generando malumori in maggioranza. A quanto risulta è la lista San Benedetto Viva a fare tremare la giunta con annunciate assenze dalle attività dell’amministrazione comunale. Ed ora anche Rivoluzione Civica sembra intenzionata a seguire San Benedetto Viva. Già martedì 19 aprile si sono registrate sedie vuote in maggioranza.

Le attenzioni dei consiglieri malpancisti sarebbero concentrate sull’assessore all’Urbanistica Bruno Gabrielli. Se non ci saranno chiarimenti con il primo cittadino si potrebbe arrivare a chiedere la revoca delle deleghe a Gabrielli. Un bel grattacapo per il sindaco che ha da poco tagliato il traguardo dei primi 180 giorni di governo.

Secondo gli accordi, a De Vecchis sarebbe stato assegnato l’incarico di capo della segreteria particolare del primo cittadino. Una volta nominato si sarebbe dimesso da capogruppo di San Benedetto Viva: in Consiglio sarebbe entrato al suo posto Pierfrancesco Morganti, mentre il ruolo di capogruppo sarebbe stato conferito a Umberto Pasquali.

Ma Spazzafumo ha annunciato che a capo della segreteria nominerà il funzionario comunale Claudio Salvi. E questo ha fatto cadere l’architettura dei movimenti sui banchi consiliari di San Benedetto Viva.
Come si metteranno le cose si capirà dalle eventuali assenze nella riunione di maggioranza di martedì 26 aprile. E il 7 maggio si terrà il Consiglio comunale: un eloquente banco di prova per testare la solidità dell’amministrazione Spazzafumo.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana