Maggioranza in fibrillazione: indigesta la nomina del segretario di Spazzafumo

Sono saltati gli accordi per l’incarico a Giorgio De Vecchis

Maggioranza in fibrillazione nel palazzo comunale di San Benedetto del Tronto. Ad accendere la miccia è l’annunciata nomina da parte del sindaco Antonio Spazzafumo del funzionario Claudio Salvi a capo della sua segreteria particolare. Una nomina che esclude il capogruppo di San Benedetto Viva Giorgio De Vecchis: secondo accordi presi dalla maggioranza con Spazzafumo, l’incarico sarebbe stato conferito a De Vecchis dopo l’approvazione del bilancio. Il bilancio è stato approvato ma il sindaco ha optato per il direttore dello Sportello unico delle imprese.

La nomina di De Vecchis a capo della segreteria del primo cittadino era osteggiata dalla lista civica del sindaco Libera San Benedetto. Ma poi le obiezioni erano cadute: in un’intervista di YouTvrs al capogruppo di Libera Stefano Gaetani, quest’ultimo spezzava una lancia a favore di De Vecchis (leggi qui).
I sostenitori del capogruppo di San Benedetto Viva commentano con disappunto la scelta di Spazzafumo. E c’è chi prefigura lo scenario dell’amministrazione del sindaco civico Domenico Martinelli: questi si dimise dopo ripetute diatribe in maggioranza, che toccarono il punto di non ritorno quando si accese lo scontro tra l’allora assessore Bruno Gabrielli (oggi in giunta con Spazzafumo in quota Libera) e l’allora consigliere di maggioranza Giorgio De Vecchis.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS