Maceratese: rottura Crocioni-Vissani, tutte le ipotesi per il futuro ruolo dirigenziale

Alberto Crocioni, Presidente Maceratese

ECCELLENZA – Sfredda, Gagliardini, Cicchi o Bacchi i papabili

L’addio del dg Enzo Vissani alla Maceratese apre scenari interessanti e tutti da vedere. Il dirigente biancorosso in questi anni è stato sempre al fianco del club investendo energie, tempo e denaro. Ecco, denaro. Vissani nel suo ruolo da Direttore Generale ha contribuito al club di fare il percorso fatto negli ultimi anni andando a trovare sostegni in giro. Il suo addio sarà doloroso anche sotto questo punto di vista dato che l’aiuto portato alla società è sempre stato considerevole.

Alla base di questa drastica scelta ci sarebbero, al di là delle motivazioni apparse sul comunicato, divergenze di varia natura con il Presidente Crocioni. Adesso sarà interessante capire come proseguirà il percorso biancorosso, già orfano di un ds e attualmente anche senza un direttore generale. E’ presumibile che il presidente Crocioni abbia già la soluzione per il proseguo e nei prossimi giorni spiegherà a città e tifoseria quanto accaduto con Vissani e presenterà il nuovo corso.

Si tornerà a Sfredda? Oppure potrebbe tornare in auge il nome di Maurizio Gagliardini? O affidarsi all’esperienza di Claudio Cicchi? Oppure promuovere Michele Bacchi? La sensazione è che a breve tutti sapranno il futuro dei biancorossi in mano a quale guida andrà.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia