Maceratese, Matelica e la rinascita dell’Helvia Recina: la traccia per non perdere il treno Canil

Sindaco Parcaroli e Assessore allo sport Riccardo Sacchi

CALCIO – L’amministrazione a breve dovrà ragionare sul futuro

Lo schema potrebbe essere questo. L’attuale Matelica trasformato in Matelica-Maceratese (o comunque un nome che comprenda e metta al centro Maceratese), l’attuale Maceratese ritorna ad essere Helvia Recina e il Fabiani resta la squadra di riferimento per Matelica (una sorta di seconda squadra dove far crescere magari i giovani). Il tutto studiando nei minimi dettagli la gestione degli impianti (Collevario, Pini, Helvia Recina e Villa Potenza).

Canil in compagnia dell’assessore Sacchi

Mettendo al centro dell’attenzione il fatto che il treno Canil per il rilancio di Macerata (non solo in tema sportivo) non può essere perso. Una forte serie C sin da subito con fortissime prospettive di diventare da li a breve il punto di riferimento per tutta la regione (basti vedere le difficoltà della Samb e una classifica dell’Ascoli pericolante) sarebbe qualcosa di veramente importante.

Chiaramente queste sono ipotesi ma a logica anche operazione intelligente per tutti. Al momento non si registrano incontri ufficiali per ragionare sul da farsi ma sicuramente tra la prossima settimana e quella dopo Pasqua qualcosa dovrà muoversi perché questi argomenti vanno ragionati e trattati con i tempi giusti e andare oltre la metà di aprile non sarebbe possibile. Già adesso siamo fuori tempo massimo.