Maceratese, luci e ombre all’esordio

PROMOZIONE – Il Chiesanuova ha messo sotto i biancorossi. Bravissimo il giovane portiere Giustozzi, Chornopyshuk e Papa garanzia in attacco: condizione fisica e amalgama di squadra da migliorare

di Andrea Busiello

Vincere fa sempre bene. E lo sa la Maceratese che parte con il piede giusto nel torneo di Promozione. I biancorossi allenati da Marinelli hanno vinto 3 a 1 ieri contro il Chiesanuova al termine di un confronto tutt’altro che esaltante. Il Chiesanuova è un osso duro e con ogni probabilità lotterà per la zona play off della graduatoria, motivo per cui il successo dei biancorossi può essere messo in archivio con doppia soddisfazione.

Tante però le cose su cui mister Marinelli dovrà lavorare. Con una squadra costruita negli ultimi giorni di mercato è chiaro che manca l’amalgama e che la condizione fisica non è al top per diversi interpreti. Rispetto alla scorsa stagione una cosa è certa: quest’anno la Maceratese ha un centravanti. Sia Chornpopyshuk (fortunoso il suo gol) che Papa sono due ottimi numeri nove che vedono bene la porta e saranno fondamentali per le sorti dei biancorossi. La rosa per fare la Promozione è di primissimo livello e l’inizio è stato sicuramente incoraggiante. Così come è stato incoraggiante, anzi decisivo, l’esordio del portiere Giustozzi capace di parare un rigore a Ruibal e compiere alcuni interventi molto positivi. Oggi giorno di riposo per i biancorossi che da domani (martedì) cominceranno a pensare alla trasferta in casa dell’Atletico Centobuchi in programma sabato. Sarà una battaglia in casa di una formazione scorbutica che all’esordio ha messo in seria difficoltà la Civitanovese.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS