Maceratese, grande carattere: per la vetta serve qualcosa in più

La Maceratese esulta - foto Peppe Isidori

ECCELLENZA – Il pari col Castelfidardo lascia qualche amarezza: mercoledì subito gara cruciale in Coppa

Il punto ottenuto dalla Maceratese al 90′ ieri contro il Castelfidardo apre a riflessioni. Da un lato il grande carattere della squadra che al termine di una gara tutt’altro che positiva porta a casa comunque un punto. Prezioso più per il morale che per la classifica. La rosa dei biancorossi è stata costruita per provare a vincere il torneo quindi inutile girarci intorno pareggiare in casa contro il Castelfidardo non può essere un risultato positivo. La classifica resta cortissima (e probabilmente lo sarà fino alla fine) e stando alla media punti della capolista attuale vincere porta a rosicchiare un punto alla prima (che viaggia a una media di 2 punti a partita). Bravissimo Gagliardini autore di alcuni interventi importanti (sicuramente uno dei portieri migliori del torneo), in affanno dietro Martedì spesso superato da Nanapere mentre sia la mediana che l’attacco non sono stati particolarmente pungenti. Da venerdì inizierà il mercato e sicuramente qualche modifica andrà apportata ma adesso c’è da pensare a una gara fondamentale per la stagione dei biancorossi: mercoledì alle 14,30 infatti ci sarà il match di Montegranaro contro il club gialloblu degli ex Proculo (Ds) e Marinelli (allenatore, attuale capolista del torneo). Una sfida delicatissima che partirà dal 2 a 1 in favore della Rata nella gara di andata della semifinale. Approdare in finale di Coppa sarebbe importantissimo anche perché poi la vincente della Coppa regionale avrà la chance di giocarsi il salto di categoria.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS