Maceratese e Matelica sul tetto del Velox

CALCIO – Vittorie biancorosse per Giovanissimi e Allievi. Tutto sulle fasi finali

Si è concluso in questo weekend il prestigioso torneo Velox organizzato dalla Maceratese dedicato alle categorie Allievi e Giovanissimi. Una competizione sempre più in crescita che ogni anno vede sempre in rialzo il numero delle formazioni iscritte. Una vetrina prestigiosa e importante per i ragazzi, in ottica anche prima squadra e che richiama non solo gli addetti ai lavori ma anche i tanti sportivi e non solo che, soprattutto nelle fasi finali, hanno gremito lo storico e rinnovato Campo dei Pini. Sabato sera, nella splendida cornice dello Stadio Della Vittoria e davanti a un pubblico delle grandi occasioni, è stato il turno della finale della categoria Giovanissimi, arrivata alla 35 edizione e che ha visto trionfare in maniera netta e larga nel punteggio la Maceratese di mister Morresi che ha superato per 3 a 0 il Moie Vallesina di mister Topa grazie alla doppietta nel primo tempo di Giovanni Raffaelli e il sigillo a metà ripresa di Flavio Celoaliaj. Un successo meritato per i biancorossi al termine di un percorso netto che li ha visti prima vincere il proprio girone con due vittorie davanti a Union Picena, Villa Musone e Monteluponese e poi eliminare agli ottavi il Monturano Campiglione dopo i calci di rigore, ai quarti la Robur nella stracittadina e infine in semifinale il Corridonia al termine di una partita equilibriata e combattuta. Un successo che rispecchia anche l’ottimo lavoro di mister Morresi, capace di mettere in campo una squadra organizzata, composta da giocatori forti e talentuosi che, nonostante ancora la giovane età, rappresentano il futuro della Maceratese.

Da menzione sicuramente nelle file dei biancorossi Raffaelli e Celoaliaj che qualitativamente e tecnicamente hanno mostrato di avere qualcosa in più degli altri, dimostrando di poter fare male in qualsiasi momento della partita con una giocata individuale. Dall’altra parte onore anche al Moie Vallesina che ha disputato un grandissimo torneo dimostrando di meritare la finale, con i ragazzi di Topa che però hanno pagato un approccio horror alla gara subendo due reti nel giro di pochi minuti su due distrazioni difensive e poi, nonostante le occasioni create, non sono riusciti a rientrare in gara un po’ per propri demeriti e un po’ per un super Torresi, portiere della Maceratese, prodigioso in più di una circostanza. Un cammino comunque da incorniciare per i moiaroli che dopo essere arrivati secondi nel proprio girone dietro il Fabriano Cerreto, hanno superato prima agli ottavi l’Urbania, poi ai quarti la più quotata Recanatese e infine in semifinale l’AFC Fermo. Ieri sera, invece, è andata in scena, sempre nella cornice dello Stadio Della Vittoria e davanti anche qui a un pubblico numeroso, la finale della 46 edizione degli Allievi. A trionfare è stato il Matelica di mister Gagliardi che al termine di una partita equilibrata e combattuta, ha battuto, grazie a una grande conclusione a giro di Daniel Gashi, ragazzo da tenere d’occhio, a metà ripresa la Fermana di mister Eddy Mengo. Un autentico capolavoro quello compiuto dai biancorossi al termine di un grandissimo cammino che li ha visti prima vincere il proprio raggruppamento davanti a Pergolese e Fabriano Cerreto e poi eliminare agli ottavi la Civitanovese, ai quarti la Vigor Senigallia e infine in semifinale il Castelfidardo. Si arrendono sul più bello invece i gialloblù che dopo aver alzato la coppa lo scorso anno non sono riusciti nel bis, al termine comunque di una stagione più che positiva in un annata tutt’altro che semplice per i canarini, come sottolineato anche nel post gara da Mengo che ha rivolto solo parole di elogio e complimenti ai suoi giocatori. Presente in entrambe le serate il presidente della Maceratese Alberto Crocioni entusiasta sia per i riscontri positivi sul torneo che per la vittoria dei baby biancorossi. Sabato la premiazione ha visto la partecipazione dell’assessore ai Lavori Pubblici della città di Macerata Andrea Marchiori che ha consegnato la coppa ai vincitori insieme al presidente Crocioni. Mentre ieri c’è stata anche la partecipazione dell’arbitro Juan Luca Sacchi che ha premiato la terna arbitrale guidata da Laura Mancini. Finito il Velox, non è certamente terminato qui l’appuntamento con il calcio perché il prossimo fine settimana è in programma l’ultimo atto del Nando Cleti dedicato alla categoria esordienti 2 anno.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS