Macerata, presentazione del romanzo di Guido Garufi

Foto di Gabriele Montemarani

Martedi 7 luglio alle 17 in Piazza cesare Battisti

E’ uscito per Affinità Elettive il romanzo di Guido Garufi, Filigrane – Canzoniere apocrifo, che verrà presentato al pubblico in Piazza Cesare Battisti a Macerata alle ore 17 di martedì 7 luglio, grazie all’interessamento del bar ristorante “Di Gusto”. Sarà presente l’editore Valentina Conti, introdurrà alla lettura Edoardo Salvioni.

Dopo un quarantennio di lavoro critico su Pascoli, Montale Gozzano, Campana e numerosi autori del primo Novecento, altri saggi di estetica e teoria critica, una fondamentale antologia della poesia marchigiana, Garufi approda al registro in prosa, non tradendo il suo punto di forza che è la poesia, le sue precedenti raccolte prefate da Mario Luzi e Vittorio Sereni, la sua militanza insieme a Remo Pagnanelli, l’amico di sempre, con il quale fondò a Macerata la rivista nazionale “Verso”. Filigrane, rimanda ad una perlustrazione della propria vita “guardata” in filigrana, appunto, con le sfumature che rendono chiare e trasparenti ciò che la poesia, per sua natura, nascondeva dietro simboli e metafore. Per questo il sottotitolo, Canzoniere apocrifo, come i Vangeli rifiutati che comunque svelano altre cose. C’era la necessità di chiarire, di dire più direttamente. Dall’ infanzia al passaggio da Medicina a Filosofia, il ’68 e dintorni e il “suo” Liceo Classico.

Si intrecciano nomi autorevoli, una vasta epistolografia con Montale, Zanzotto e tanti altri, punte di ironia a proposito della politica e dell’ eros, ma, soprattutto una lunga linea lirica, a tratti esoterica, di ombre e voci, di una natura dentro la quale lo spirito è immanente. Una scrittura elegante e commovente che non si piega alla narrazione semplificata di qualche personaggio. Qui, vivi e assenti convivono, sono convocati nel libro come accade in Tommaso Landolfi e, a tratti, in Gadda.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia