Macerata, abusi su un bambino di 11 anni: imprenditore sotto inchiesta

Si tratta di un 40enne del centro Italia. Il fatto è accaduto lo scorso agosto in un comune dell’entroterra maceratese

La procura di Macerata sta indagando su una grave violenza subita da un bambino di 11 anni. Sotto accusa un imprenditore di 40 anni.

Lo scorso agosto, il ragazzino era insieme alla madre in un piccolo comune dell’entroterra maceratese dove si erano ritrovati numerosi appassionati di una particolare attività sportiva. Durante il giorno un uomo si avvicina al figlio e gli propone di passare insieme la sera ma la donna si oppone fermamente; la storia sembra finire lì.

Dopo la cena, tutti i partecipanti si ritrovavano in un centro sportivo dove era stato allestito un dormitorio in una camerata. Durante la notte, il bambino si sveglia e inizia ad urlare: i suoi pantaloni e gli slip erano abbassati. A terra vicino al suo letto avrebbero trovato delle piccole macchie di sangue che portavano a un 40enne, piccolo imprenditore di fuori regione, del centro Italia, il quale aveva delle escoriazioni ad un ginocchio.

Nel panico generale sono stati chiamati i Carabinieri. Il ragazzino, in un colloquio con il procuratore e alcuni psicologi specializzati, avrebbe riferito di aver sentito dei graffi sulla pancia dati da denti o dalle unghie.

La procura ha raccolto il racconto della madre sulla proposta fatta dall’uomo nel pomeriggio. Il 40enne ha smentito tutto.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS