“Luci in pineta Buozzi per scoraggiare le baby gang”, Bagalini (FdI) interroga Spazzafumo

“La domanda è se vi è la volontà politica per porre rimedio tutto ciò”

La zona della bambinopoli di San Benedetto del Tronto è stata rinominata “tossicopoli”. Di notte è diventata il regno di baby gang e spacciatori. Se ci fosse un impianto adeguato di illuminazione pubblica, questo farebbe da deterrente alla criminalità. E’ questa la sintesi di quanto denunciato dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia Nicolò Bagalini, che ha presentato un’interrogazione indirizzata al sindaco Spazzafumo da discutere nel Consiglio di sabato 26 marzo.

“Si tratta – spiega Bagalini – della zona delle pinete in centro, luoghi che purtroppo da tempo sono protagonisti di frequenti atti incivili e criminali tanto da far soprannominare quella zona dai più giovani “tossicopoli” anziché bambinopoli.
Dopo aver parlato con le autorità di sicurezza competenti si è riscontrato che una maggiore illuminazione sarebbe un deterrente importante per attenuare queste problematiche.
Quindi visto che abbiamo un problema chiaro e noto, sappiamo precisamente i luoghi dove avvengono e c’ è anche la soluzione. La domanda è se vi è la volontà politica per porre rimedio tutto ciò”.
Bagalini chiede al sindaco “se è a conoscenza di quanto riportato nelle premesse della presente interrogazione consiliare; se ha verificato l’esistenza della mappatura dei luoghi pericolosi; se ritiene necessaria l’ installazione di impianti di illuminazione pubblica che possano consentire una sicura frequentazione delle persone, scoraggiando fenomeni  di vandalismo e di inciviltà”.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS