Lube senza scampo a Perugia

VOLLEY A1 – I biancorossi cedono 3 a 1 in Umbria

di Alessandro De Felice

La Lube esce sconfitta dal PalaBarton di Perugia. Nella sfida ad alta quota, la formazione di De Giorgi non riesce a vendicare il 3-0 subito in casa all’andata ma è costretta ad arrendersi nuovamente, scivolando a quattro punti dai campioni d’Italia. Prova opaca dei cucinieri, che vanno sotto di due set e – dopo la reazione nel terzo – non riescono a tenere botta agli avversari nell’ultimo parziale. 

LA CRONACA – De Giorgi opta per un cambio rispetto al sestetto che ha battuto in rimonta al tie break la Calzedonia Verona: c’è Simon al centro con Cester, con Stankovic che parte fuori. In banda confermati Juantorena e Leal, con Sokolov opposto e Bruno in palleggio; Balaso è il libero. Dall’altra parte, Bernardi schiera Leon e Lanza martelli, con Ricci e Podrascanin al centro, opposto Atanasijevic e De Cecco regista. Colaci è il libero.
L’avvio di match vede protagonista subito Leon, dopo la prima palla messa a terra da Atanasijevic: il cubano realizza un ace e regala il primo break ai suoi dopo un attacco vincente (4-2). La Lube risponde con il servizio vincente di Bruno e riesce a ribaltare il risultato con un muro di Simon (8-7). Situazione subito capovolta dagli errori di Juantorena, che sbaglia prima al servizio e poi in attacco. Reazione immediata dei cucinieri con il mani-out di Leal e l’ace di Simon (10-9). Perugia torna nuovamente avanti grazie all’errore in battuta di Sokolov e il successivo mani-out di Atanasijevic (12-11). Nel finale di set, Simon e il muro portano la Lube sul 21-19, ma gli ace di Leon e di capitan De Cecco regalano alla squadra di Bernardi il set point, sfruttato con l’attacco vincente di Podrascanin. Nel secondo set, parte ancora una volta meglio la formazione di casa, che trova il primo break con il servizio vincente del solito Leon. Questa volta è Juantorena a pareggiare i conti, ma l’attacco out di Sokolov riporta i campioni d’Italia avanti di due (7-5), prima dell’attacco vincente e l’ace di Juantorena (8-8). Dopo una serie di errori al servizio di entrambe le squadre, le due squadre vanno a braccetto fino all’ace di Podrascanin, seguito dall’attacco vincente di Leon (17-15). Qualche errore di troppo in attacco di Perugia, regala il vantaggio a Civitanova (21-20), ma la coppia Atanasijevic-Podrascanin riesce ad annullare il set point conquistato da Simon e ribaltare la situazione, con il solito Leon che chiude i conti. Nel terzo set, reazione veemente della squadra di Fefè De Giorgi, che dopo un avvio alla pari trova un break con il muro di Cester (4-5) e poi una serie positiva con sette punti di fila (13-5). Un allungo decisivo, che i cucinieri gestiscono nel migliore dei modi: Perugia prova a rifarsi sotto, ma il distacco è troppo ampio. La Lube chiude con i risultato di 18-25. Nell’ultimo parziale, Perugia torna a viaggiare a un’altra velocità rispetto agli ospiti e conquista senza troppe difficoltà la vittoria. Podrascanin e De Cecco domano i cucinieri, con la formazione umbra che conquista il set con il risultato di 25-15 chiudendo i conti con tre servizi vincenti del suo capitano. Perugia torna momentaneamente in testa alla classifica, in attesa della sfida tra l’Itas Trentino e Tonno Callipo Vibo Valentia, mentre la Lube potrebbe essere scavalcata da Modena, impegnata sul campo del Revivre Axopower Milano.

Il tabellino:

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1 (25-23, 26-24, 18-25, 25-15)

PERUGIA: Ricci 4, Hoag, Hoogendoorn 5, Della Lunga 4, Seif, Leon 16, Lanza 8, Galassi, Colaci (L), Atanasijevic 9, De Cecco 6, Podrascanin 11. Non entrati: Piccinelli (L). All. Bernardi.

CIVITANOVA: Sokolov 9, Kovar 1, D’Hulst, Juantorena 12, Stankovic, Leal 9, Cantagalli, Cester 7, Simon 13, Bruno 3, Balaso (L). Non entrati: Marchisio (L), Massari, Diamantini. All: De Giorgi.

Arbitri: Rapisarda e Tanasi.

Note: durata set 30’, 31’, 25’, 24’; totale 1 ora e 50’. Perugia: errori al servizio 22, ace 14, muri 5. Civitanova: errori al servizio 19, ace 7, muri 8. Spettatori: 3959.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS