Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Lube, brindisi di Champions

img

VOLLEY – I biancorossi si aggiudicano al tie break il match contro la Dinamo Mosca

E’ della Lube la gara d’andata dei quarti di Champions League. Allo
Sports Palace Dinamo di Mosca i biancorossi, sotto 2-1, riescono a rimontare e battere al tie break i rivali russi con i parziali di 10-25, 25-23, 25-23, 18-25, 13-15. Una vittoria di platino quella conquistata da Juantorena e compagni in vista del match di ritorno in programma all’Eurosuole Forum di Civitanova giovedì 21 marzo alle 20.30. Per accedere alle semifinali alla Lube basterebbe qualsiasi tipo di vittoria, mentre una sconfitta al tie break spedirebbe il match al golden-set.(servizio in aggiornamento)

Partenza bruciante della Cucine Lube sul turno a servizio di Bruno: difese e contrattacchi dei cucinieri, davvero cinici in ogni punto, lanciano Stankovic e compagni sullo 0-8, Juantorena firma addirittura il +10 con l’ace dell’1-11. Simon chiude il set 10-25. La Cucine Lube attacca con il 70% di squadra. La Dinamo prova a reagire nel secondo set tornando in campo con i titolari di partenza: tre errori in attacco dei biancorossi e Kooy pronto a filo rete regalano il primo break ai russi (8-3). Ci pensa Juantorena a guidare la rimonta: tre attacchi di fila ed è -1 (9-8), Stankovic aggancia sul 9-9. Dinamo che inizia a sbagliare molto in attacco come nel primo set, Stankovic fa male ai russi dai nove metri e la Cucine Lube vola sul 10-14 (parziale di 2-11). La Dinamo, però, ha la forza di piazzare un break di 5-0 con il muro di Shcherbinin e due ace di Kooy (21-20): entra Kovar per Leal, Shkulyavichus sbaglia (21-22). Poi la sorte premia il libero Kabeshov che piazza un punto in difesa con la palla che cade nella parte scoperta del campo Cucine Lube (24-23): chiude il muro russo su Juantorena (25-23). Decisivi i 7 muri messi a segno dalla Dinamo. Nel terzo è punto a punto come nel secondo set, Stankovic ferma Kooy (20-21) ma Berezhko si rifà su Sokolov (23-22) e lo stesso Kooy trova l’ace del 24-22: chiude Shkulyavichus (8 punti nel set con il 54%) ancora 25-23. Nel quarto set c’è ancora Kovar in campo, Juantorena si scalda al servizio e porta la Cucine Lube subito sul 2-7 ma Shkulyavichus si scatena a muro e in attacco (5-7). Sokolov riporta i cucinieri sul 5-10, la Dinamo però non molla e con Berezhko torna a -2 (9-11), lo stesso Sokolov poi Kovar non trovano il campo ed è 12-11: break di 7-1. De Giorgi corre ai ripari inserendo Leal per Kovar e la diagonale D’Hulst-Cantagalli per Bruno-Sokolov (poi rientreranno il brasiliano e il bulgaro) e proprio su turno al servizio del carioca la Cucine Lube torna al +4 con due suoi ace e i muri di Juantorena-Simon (14-18). Il turno al servizio di Simon fa il resto: la Cucine Lube dilaga dai nove metri e a muro, chiudendo agevolmente 18-25 con Stankovic. Quattro muri e tre ace per i cucinieri nel set. Il tie break inizia con una lunghissima interruzione per un video check, Juantorena contrattacca il 2-3 Cucine Lube e sempre l’italo-cubano dalla seconda linea sfrutta una difesa di Bruno per il +2 (5-7). Il muro di Simon allarga il break (7-10), i biancorossi non sfruttano il possibile contrattacco del +4 e Kooy ferma Sokolov per il -1 (9-10). La Dinamo aggancia sull’invasione di piede Juantorena (11-11), l’errore di Kooy riporta la Lube a +2 (11-13) e i biancorssi tangono il break chiudendo la gara con Leal (13-15).

Il tabellino

DINAMO MOSCA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3

Dinamo Mosca: Vlasov 1, Ostapenko, Pajak, Kabeshov (L), Sieemshchikov 4, Berezhko 19, Markin, Kooy 12, Shcherbinin 8, Kruglov 1, Bezrukov 2, Shkulyavichus 17. all. bryansky

Lube: Sokolov 22, Kovar 2, D’Hulst, Juantorena 23, stankovic 7, Leal 8, antagalli 1, Simon 12, Bruno 4, alaso (L)

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
Click to Hide Advanced Floating Content