Loreto, primo quarto d’ora da incubo: blitz Villa San Martino

Il rigore segnato da Angelini decide il match

PROMOZIONE A – I ragazzi di Moriconi battuti 2 a 1 in casa, per i pesaresi decide un rigore di Angelini

Un quarto d’ora da incubo costa caro al Loreto che soccombe tra le mura amiche 2-1 contro un Villa San Martino che è stato bravo ad inizio gara con un uno-due micidiale a chiudere la gara. Ci ha provato per i locali Alessandrini subito nella ripresa a riaprila ma non è bastato ad evitare la terza sconfitta a un Loreto ancora a secco di vittorie e costretto a soccombere al penultimo posto davanti al solo Cantiano ancora a zero. Il Villa San Martino, dal canto suo, resta ancora nelle parti nobili della classifica con la vetta a vista.

Il Villa San Martino fin da subito ne ha di più. Predisposto in campo con un assetto puramente offensivo, riesce ad attaccare la difesa lauretana su ogni fronte e quello che dovrebbe essere più coperto, si è dimostrato invece il tallone d’Achille dei padroni di casa. I pesaresi partono da dietro e verticalizzano subito, palla ad Angelini che serve un bel filtrante per Di Carlo e con uno scavetto beffa Albanesi in uscita bassa. Non poche colpe ha il suo marcatore che gli ha lasciato un varco troppo invitante. La reazione del Loreto è in un pretenzioso tiro da fuori di Alessandrini che spara alto. Ancora il Villa San Martino attacca, Di Carlo riceve palla in area e al momento di girarsi viene atterrato da Bigoni. Per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore con ammonizione per il numero 6 locale. Dal dischetto glaciale Angelini, Albanesi può solo intuire il lato destro ma il penalty è troppo angolato. Uno-due in rapida successione che tramortisce il Loreto che reagisce solo al 23’ con un colpo di testa di Bigoni da calcio d’angolo che termina out. La manovra è sterile, la linea difensiva pesare regge l’urto, e riparte con alcune folate pericolose avendo prima una doppia occasione alla mezz’ora, poi al 45’ una punizione da oltre 25 metri di Russo si stampa all’incrocio dei pali. Un autentico missile partito dal suo sinistro con Albanesi che può solo soffiare e sperare.

Nella ripresa la musica cambia. Via Masllavica, dentro Mangiaterra con Alessandrini che va a prendere il ruolo di prima punta e Garcia scala in mediana. La scelta di mister Moriconi paga, tanto che al 5’ proprio il numero quattro locale, di fisico protegge palla e con una giocata da calcetto beffa Cocco in uscita sotto le gambe riaprendo definitivamente il match. La gara diventa maschia e frammentata a centrocampo con Loreto molto aggressivo che concede anche qualche calcio di punizione di troppo ai pesaresi. Al 25’ il solito Russo ci prova su calcio da fermo dai venticinque metri, ma questa volta Albanesi ha tutto il tempo per tuffarsi e respingerla. Gli ultimi venti minuti sono un’autentica lotta a centrocampo con il Loreto che rimbalza contro la difesa ospite. Ai ragazzi di Moriconi non bastano nemmeno i cinque minuti di recupero per acciuffare un pari in extremis. Solo un sussulto di Palazzo che calcia al volo un cross invitante dalla destra, ma la conclusione è alta. Al triplice fischio è festa Villa San Martino per una vittoria che salda il secondo posto in classifica.

Il tabellino

LORETO – VILLA SAN MARTINO 1-2

LORETO (4-3-2-1): Albanesi; Ciminari, Camilletti, Bigoni, Picciafuoco (44’st Palazzo); Moriconi, Alessandrini, Petrini (36’st Baldoni); Garcia, Brugiapaglia; Masllavica (1’st Mangiaterra). All. Moriconi

VILLA SAN MARTINO (4-3-3): Cocco; Riceputi, Postacchini, Vagnini, Berti; Balleroni (7’st Olari), Virgili (11’st Paoli), Angelini (39’st Silvestri); Russo, Di Carlo (20’st Tartaglia), Cangiotti (29’st Romano). All. Cicerchia.

Arbitro: Umberto Maria Evangelista di Macerata.

Reti: 9’ Di Carlo, 16’ rig. Angelini, 5’st Alessandrini.

Ammoniti: Bigoni, Di Carlo, Camilletti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana