Loreto, dal sogno Serie D alla Seconda Categoria: discesa vertiginosa

Ennesima retrocessione negli ultimi cinque anni

Dal sogno della Serie D all’inferno della Seconda Categoria in cinque anni. È vertiginosa la discesa del Loreto, le cui speranze di evitare la terza retrocessione si sono infrante dopo l’ennesima sconfitta, maturata sabato in casa del Borgo Minonna. L’ultimo posto, a -21 dalla Real Cameranese quintultima, ha condannato il club del presidente Capodaglio, in grado di totalizzare appena 9 punti in 27 giornate nel girone B di Prima Categoria. Non sono bastati tre allenatori (Degano, Poggi e Bernabei) e la rivoluzione nel mercato di dicembre, caratterizzato dall’arrivo di otto volti nuovi, per invertire il trend di una stagione nata sotto i peggiori auspici (appena 2 punti nel girone d’andata) e proseguita senza scossoni.

E pensare che nel 2018 il Loreto arrivò a pochi passi dalla Serie D piazzandosi al terzo posto dell’Eccellenza e perdendo la finale playoff contro il Fabriano Cerreto tra mille polemiche per il terreno ai limiti della praticabilità a causa della pioggia copiosa caduta prima e durante la partita. Quella squadra, guidata da Francesco Moriconi, era trascinata dal promettente Walid Cheddira, oggi valore aggiunto del Bari e prossimo al grande salto in Serie A. La D mancata rappresentò l’inizio della fine per la società mariana che l’anno successivo retrocesse in Promozione perdendo il playout contro il Marina. Nel 2019/2020 il Loreto riprovò la scalata all’Eccellenza, ma venne fermato dall’esplosione della pandemia quando si trovava al secondo posto del girone B di Promozione alle spalle dell’Atletico Ascoli, ma davanti alle big Maceratese e Civitanovese. Il resto è storia recente con il terzultimo posto della scorsa stagione nel girone A di Promozione e l’ultimo dell’attuale nel girone B di Prima Categoria. Il futuro per una delle società più antiche della nostra regione sarà in Seconda Categoria, frequentata per l’ultima volta diciassette anni fa.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS