Lombardi elogia la Vigor Castelfidardo: “Prima in un girone mai affrontato”

PROMOZIONE – Il portiere degli anconetani inseriti nel gruppo Sud. In testa con Matelica e Trodica: “Le prossime tre partite diranno molto”

Il successo a Collevario contro la Cluentina ha proiettato la Vigor Castelfidardo in vetta alla graduatoria del girone B di Promozione in coabitazione con il Matelica e il Trodica, allungando la striscia positiva della squadra di mister Manisera che ha in questo modo ottenuto la terza vittoria di fila. A difendere i pali della porta della Vigor c’è da diverse stagioni Filippo Lombardi che analizza così il buon momento della squadra: “Volendo allargare l’orizzonte temporale nelle ultime cinque partite abbiamo fatto 13 punti con quattro vittorie e un pareggio. Stiamo trovando compattezza e penso che siamo meritatamente in testa per quello che abbiamo dimostrato fino a questo punto del campionato soprattutto considerando che siamo in un girone, diverso nuovo e che affrontiamo per la prima volta”.

Con Lombardi fermo per superare un problema fisico che si trascinava dalla scorsa stagione, ad inizio campionato la Vigor ha attraversato un momento difficile, a ridosso dell’eliminazione dalla Coppa che aveva alzato per due volte di fila nelle ultime due stagioni. “Vedendo le partite da fuori penso di poter dire che anche quando abbiamo perso, avevamo sempre controllato il gioco e forse abbiamo peccato un po’ di inesperienza, perché a parte tre o quattro elementi siamo una squadra giovane. Nelle partite che abbiamo perso, non solo spesso non meritavamo di perdere, ma avremmo anche meritato di vincerne alcune, non abbiamo mai trovato una squadra che ci abbia messo sotto”.

Pur se giovane quello del tecnico Manisera è un gruppo consolidato con molti elementi che lavorano insieme dal suo arrivo sulla panchina della Vigor, compreso Lombardi, e che si conferma in grado di esprimersi ad alti livelli anche nel girone sud: “È un girone con caratteristiche completamente diverse, su campi differenti, con squadre che lasciano molti meno spazi rispetto alle squadre del girone A – osserva l’estremo difensore della Vigor – sono sempre partite combattute, ad alto tasso agonistico, che magari lasciano meno spazio al bel calcio, ma a livello di clima e di temperamento è sicuramente un impegno molto duro. Però come ho detto non siamo per caso lassù perché anche nelle stagioni passate, abbiamo sempre raggiunto i playoff oltre ad aver vinto la Coppa due volte di fila, quindi il valore di questa Vigor, dell’intero gruppo, degli uomini che lo compongono che sono quello che secondo me fa la differenza in queste categorie, non lo scopriamo oggi ”.

Quello che resta invece da finire di scoprire alla Vigor è il girone B che da qui alla fine dell’andata mette in calendario altre tre partite difficili con Corridonia, Sangiorgese e all’ultimo turno il Trodica con cui condivide la vetta: “Come diciamo nello spogliatoi queste tre partite ci diranno molto sul nostro futuro, è normale che avere risultati positivi proietta anche a livello di entusiasmo verso l’alto, non averli fa rivedere i piani, ma io sono fiducioso perché il gruppo c’è e la squadra anche. Ovvio che per noi ogni partita è una scoperta dell’avversario, la prossima ad esempio con il Corridonia ci è stato detto che non era nei loro obiettivi iniziali trovarsi così in alto, ma abbiamo visto che stanno facendo molto bene, non sappiamo molto di più – conclude Filippo – ma come ogni sabato è sempre una nuova esperienza nella quale il nostro obiettivo è vincere”.

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS