Lite tra fidanzati in piena notte: 17enne aggredisce tre militari, denunciato

Il giovane, portato al pronto soccorso, è stato sedato

Alle ore 4 di domenica notte una pattuglia della sezione radiomobile del N.o.r.m. della Compagnia Carabinieri di Macertata è intervenuta lungo viale Roma, a seguito di un litigio tra giovani fidanzati.

Il ragazzo, un diciassettenne di origini marocchine da tempo in Italia, nonostante la presenza dei militari sembrava non volesse calmarsi perciò è stata inviata un’altra pattuglia e un’ambulanza del 118. Sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, il giovane aveva perso il lume della ragione: si è scagliato contro i Carabinieri con calci e pugni causando a due di loro delle lesioni guaribili in 20 giorni per una sospetta frattura della rotula e 10 giorni per contusioni ed escoriazioni varie. Ad un terzo militare invece gli sono stati refertati 7 giorni di riposo per varie contusioni riportate alle gambe a seguito dei calci ricevuti dal minorenne.

Solo con l’ausilio del 118 il giovane è stato immobilizzato e trasportato al pronto soccorso di Macerata per essere sedato e ricoverato. Il minore è stato denunciato alla Procura della Repubblica dei minorenni di Ancona per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia