Lite fra nordafricani per una scommessa finisce a coltellate

Feriti in maniera non grave un 24enne e un 28enne già gravati da precedenti di polizia

È di due feriti il bilancio di una rissa, finita a coltellate, su cui stanno indagando i carabinieri. L’allarme è scattato venerdì alla centrale operativa del 118 intorno alle 22. Le prime indicazioni parlavano di una rissa che si è accesa in strada in via Flaminia, poco dopo la stazione, in direzione di Falconara e di alcuni feriti. Sul posto sono arrivate due automediche del 118, due ambulanze della Croce Gialla di Ancona e della Croce Rossa e i carabinieri che hanno avviato le indagini per ricostruire che cosa sia accaduto.

I due feriti sono nordafricani, di 24 e 28 anni, entrambi gravati da precedenti di polizia. Addosso al più giovane, i militari hanno rinvenuto un coltellino svizzero multiuso ancora sporco di sangue, la cui lama è risultata compatibile alle ferite subite dal soggetto più grande che invece ha affermato di essersi difeso afferrando il collo di una bottiglia mandata in frantumi, sebbene anche il più giovane presentasse delle lesioni da fendente riconducibili ad una lama piccola da punta/taglio.

Hanno entrambi riportato ferite multiple tra l’addome ed il fianco sinistro, essendo ambedue destrimani ed avendo avuto una colluttazione molto ravvicinata tra loro.
Non versano in pericolo di vita. Risponderanno parimenti di lesioni personali aggravate, almeno fino a quando non saranno raccolti ulteriori elementi utili a chiarire le loro posizioni.

Il più giovane ai militari ha riferito che, all’origine della discussione, c’era il pagamento di una scommessa persa dal più grande che, come pegno, si era obbligato a bruciare una banconota da  50 euro che tuttavia il più giovane ha cercato di sfilare dalle sue mani prima della combustione, al solo fine di appropriarsene.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS