L’infettivologo Bassetti: “Vacciniamo tutti i calciatori”

Matteo Bassetti

La proposta sia al livello di salute che di sensibilizzazione

La proposta sembra scioccante ma ha le sue motivazioni. A parlare attraverso il proprio profilo Instagram è l’infettivologo Matteo Bassetti, che dona luce alla sua idea: “Vacciniamo tutti i giocatori di Serie A, che sono meno di seicento, appena ci saranno le dosi”.

“Penso che adottare questa soluzione sia intelligente per tre motivi – continua Bassetti – Eviterebbe cluster che poi possono avere ripercussioni con il mondo che circonda ogni calciatore, si escluderebbero problemi al campionato con il rischio di rinvio di partite o peggio di interruzioni del campionato e si darebbe un segnale preciso agli scettici, cioè coloro che hanno dubbi sul vaccinarsi, con un esempio dato da chi ha un grande potere comunicativo e una profonda influenza su uno sterminato numero di persone”.

Il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova continua: “Faccio un esempio: se si vaccinasse Cristiano Ronaldo, un campione assoluto e amatissimo, chissà quanti tifosi seguirebbero l’esempio. Ovviamente la priorità restano gli anziani e i fragili in prima battuta, ma per fare tutto questo occorrono molti vaccini”.

post-bassetti

error: Contenuto protetto !!