Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

L’Helvia Recina torna a correre, Baronissi asfaltata

img
Helvia Recina in attacco

VOLLEY FEMMINILE A2 – Alla Marpel Arena le orange battono 3 a 0 le campane ultime in classifica

La Roana Cbf Helvia Recina Macerata ritrova i 3 punti battendo la P2P Smilers Baronissi con un 3-0 che restituisce certezze alla truppa di Luca Paniconi. Le padrone di casa, dopo le due sconfitte consecutive contro Ravenna e Trento, ripartono forte con due prerogative: approccio positivo e muro-difesa. Entrambe le squadre confermano i sestetti consueti.

Macerata parte subito forte con un 5-0 che costringe coach Barbieri a chiamare subito time-out. Le padrone di casa non mollano un centimetro dell’avvio e con un attacco di Smirnova trovano il massimo vantaggio sull’11-2. Un +9 che Macerata riesce a mantenere fino al 23-14. Un errore in alzata di De Lellis dà una serie di set ball alle padrone di casa sul 24-16. Baronissi riesce però ad annullarne 4, grazie ad un muro ed un attacco vincente di D’Arco, prima che un errore in attacco di Panucci porti avanti Macerata con il 25-20.

Secondo set che inizia punto a punto prima che i turni al servizio di Martinelli prima e Lancellotti poi permettano a Macerata di allungare, con Smirnova, Pomili, Kosareva e Rita ben alternate in attacco. Situazione che sembra in totale controllo quando la fast di Martinelli porta la Roana Cbf sul 18-12. È però il turno in battuta di Bartesaghi, entrata come opposto per Esdelle, a sparigliare le carte, con Baronissi che rimonta, raggiunge e sorpassa sul 18-20. Smirnova pone fine al turno al servizio della P2P aprendo la strada al contro sorpasso maceratese con l’errore di Bartesaghi e il punto di Mazzon, subentrata a Kosareva nel set. Un errore di Bartesaghi dà il primo set ball alle padrone di casa ma anche stavolta Macerata fatica a mettere il pallone decisivo a terra e allora è Panucci ad annullare due palle set alla Roana Cbf, costringendo Paniconi a chiamare time out. Al rientro l’errore al servizio della centrale Sestini porta Macerata sul 25-23.

Anche il terzo set inizia in maniera equilibrata con Macerata che lentamente prende vantaggio con due break point di Smirnova e qualche errore delle ospiti. Helvia Recina che fa entrare capitan Peretti a metà set e conferma Mazzon in banda che cresce con il passare dei minuti permettendo alle locali di allungare sul 19-14. Stavolta Baronissi non riesce a tenere il passo tra gli errori e gli attacchi di Smirnova e Mazzon. È proprio un attacco di quest’ultima a dare il punto decisivo per il 25-19.

Il tabellino

ROANA CBF HELVIA RECINA MACERATA-P2P SMILERS BARONISSI 3-0

ROANA CBF: Pomili 8, Martinelli 4, Spitoni ne, Lancellotti, Giubilato ne, Boldrini (L2) ne, Mazzon 8, Peretti, Smirnova 16, Pericati (L1), Rita 8, Kosareva 9, Nonnati ne, Tajè ne. All. Paniconi.

P2P SMILERS: Norgini, Ferrara Marianna 7, Travaglini 3, Sestini 3, Martinuzzo 1, Panucci 10, Ferrara Martina (L1), Esdelle 7, Peruzzi (L2) ne, Amaturo ne, Bartesaghi 9, D’Arco 2, De Lellis 2. All. Barbieri.

ARBITRI: De Simeis-Di Bari

PARZIALI: 25-20 (26′), 25-23 (31′), 25-19 (25′)

Note: Roana CBF 10 errori in battuta, 2 muri vincenti, 70% ricezione positiva (40% perfetta), 38% in attacco; P2P Smilers 7 errori in battuta, 1 ace, 4 muri vincenti, 54% ricezione positiva (29% perfetta), 30% in attacco.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!