“L’ha uccisa per 60 euro”: il vicino rinviato a giudizio per l’omicidio di Emma Grilli

Il fatto è accaduto il 17 luglio 2018 a Chiaravalle

E’ stato rinviato a giudizio Maurizio Marinangeli, il 58enne affetto da ludopatia e accusato di aver ucciso la vicina di casa Emma Grilli il 17 luglio dello scorso anno, a Chiaravalle (Ancona), in un’abitazione di via Verdi. Lo ha deciso oggi il gup Paola Moscaroli. Marinangeli, difeso dagli avvocati Emiliano Carnevali e Raffaele Sebastianelli, affronterà il processo davanti alla Corte di Assise il prossimo 4 ottobre. Con la chiusura delle indagini, oltre all’omicidio volontario e alla rapina aggravata dall’uso dell’arma, il pm Paolo Gubinelli gli aveva contestato anche la premeditazione del delitto. A determinarlo, secondo la Procura, sarebbe stata proprio la ludopatia e quindi un debito di gioco che doveva restituire ad un amico di circa 60 euro.

(Ansa)

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi