L’ex Blengini: “La Lube ha tutto per aprire un ciclo vincente”

Gianlorenzo Blengini, Ct Italia ed ex allenatore Lube

VOLLEY – Il Ct della Nazionale maschile sul rinvio delle Olimpiadi “Non mi preoccupa, l’attesa ci sta caricando”. Intervista integrale in onda su Tvrs venerdì alle 21.30 (canale 111)

di Andrea Verdolini

Gianlorenzo Blengini, a “cuore aperto”. Il commissario tecnico della Nazionale maschile di pallavolo chiude il cerchio stagionale de “Il Volley di Spiker”, il programma in onda sui canali di TVRS ogni venerdì alle 21,30 (canale del digitale terrestre 111) ed alle 22.45 (canale 11 11) partendo dai suoi trascorsi di giocatore: “Ho fatto campionati sino alla Serie D, il fisico mi penalizzava. Poi mi sono anche rotto un ginocchio ed in quel momento ho deciso di smettere ed intraprendere il percorso di allenatore. Decisivi sono stati gli anni al Settore Giovanile dell’Alpitour Cuneo con un grandissimo coach come il Professor Mario Sasso.”

Tanta gavetta, dieci anni, o giù di lì, da vice ed un maestro indiscusso, Julio Velasco… “E’ stata la collaborazione più formativa che io ho avuto nella mia carriera, però credo che un allenatore cresce prendendo un po’ tutto da tutte le esperienze che vive. In fondo non bisogna avere un solo punto di riferimento.”

Andrea Verdolini intervista Chicco Blengini

Il rinvio delle Olimpiadi: quanto può condizionare una squadra come la sua che non è propriamente giovanissima? “Il fatto che si giocherà nel 2021 è una realtà che esiste per noi ed esiste per tutti. Già questo minimizza la problematica. E’ chiaro che un collettivo più giovane ha meno effetti collaterali. Io credo che per gli over 30 gli svantaggi possono essere attenuati dal fatto che il nostro è uno sport di squadra e molto molto tecnico. Inoltre avere la qualificazione già in tasca e dovendo attendere un anno in più sta caricando ulteriormente un po’ tutti noi.”

Due parole sulla tua ex squadra la Lube: De Cecco al posto di Bruno, per il resto confermata la spina dorsale. C’è tutto per aprire un ciclo vincente? “Assolutamente si, anche se non posso dimenticare il dualismo con Perugia e quest’anno si inserisce con prepotenza Trento che ha costruito una squadra molto competitiva e con grandi individualità.” Un acquisto forse sottaciuto è quello del giovane cubano Yant Herrera. E’ davvero uno dei migliori prospetti in circolazione? “E’ un giocatore che ha già fatto esperienza nel campionato francese e credo sia un arrivo molto importante per il torneo in generale. E’ più di una promessa ed ha doti fisiche straordinarie.”

Infine meglio riprendere comunque, anche senza pubblico oppure non si può prescindere dalla presenza dei tifosi sugli spalti? “Istintivamente ti dico che non si può rinunciare al pubblico, lo sport è emozione. E’ fondamentale però ricominciare ad allenarsi, ricominciare a giocare e non solo per la parte economica, senza tristezze e con la consapevolezza che progressivamente torneremo alla normalità.”

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia