Leali strepitoso, Ninkovic assist meraviglioso

Vittoria pesante dell'Ascoli

PAGELLE ASCOLI – Brosco leader, prova super di Sernicola

LEALI 7,5: Para tutto e il contrario di tutto, mostruoso il riflesso nel secondo tempo sul colpo di testa di Baez.

FERIGRA 6,5: Due buchi clamorosi nel primo tempo, poi giganteggia nel secondo. Sempre ottimo negli anticipi corpo a corpo.

BROSCO 7: Non al meglio della condizione fisica gioca tutta la partita da leader della difesa e sparacchia il pallone senza fronzoli quando serve.

RANIERI 7: Due tunnel sono già una notizia per un difensore, uno poi costruisce l’azione da gol bianconera. Nel primo tempo è preso un po’ in mezzo, anche lui cresce nella ripresa.

PADOIN 6,5: L’esplosività sulla fascia non è la sua caratteristica principale, sull’esperienza non si “tosce”. Grande apporto alla difesa.

CAVION 6,5: Molle in alcune occasioni, anche nei passaggi a pochi metri. Il contributo lo da sempre.

BRLEK 6: Si nasconde un po’, non brilla, ma è utile in fase di non possesso.

80’ ERAMO s.v.

SERNICOLA 7,5: Altra gigante prestazione dell’esterno. Personalità, cattiveria e decisione. Poi l’errore ci può stare quando dai tutto, ma davvero cresce di partita in partita.

MOROSINI 6: Alcuni strappi nel secondo tempo ci fanno capire che nel primo non ha trovato la posizione giusta per affondare.

73’ PETRUCCI 6,5: Un discesa per prendersi un fallo laterale molto buona e due chiusure sui cross avversari in un quarto d’ora di partita sono un ottimo bottino da subentrato.

SCAMACCA 7,5: Se lo mangia in maniera pazzesca ma sette minuti più tardi trafigge Perina per un gol leggermente importante in chiave salvezza.

66’ TROTTA 6,5: Entra e fa a sportellate, non sfrutta l’occasione calciando a lato.

NINKOVIC 7,5: Viene dietro a prendersi il pallone quando nel primo tempo è buio nel centrocampo. So per certo che qualcuno ha avuto una libidine al momento dell’assist per Scamacca.

80’ DIOGO PINTO 6: Si butta dentro ma è poco cinico nella sua occasione nel finale.

All. DIONIGI 7,5: Vittoria di importanza galattica per la sua squadra. Nel primo tempo il Picchio non gioca, nella ripresa attua degli accorgimenti in campo e si vede. Si abbraccia praticamente tutti nel finale. Un impatto pazzesco con il gruppo di giocatori.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia