Leali e Sini note liete, Pucino sbaglia tanto

Pucino in azione

Le pagelle dell’Ascoli

LEALI 7: Difficile si dirà, con due gol incassati. Ma davvero, ha salvato il salvabile ed anche più. Ottimo rientro in campo nelle ultime due partite anche se purtroppo sono arrivate solo sconfitte.

PUCINO 4,5: Serata da dimenticare, emblema forse della brutta prestazione di squadra. Causa il rigore trasformato da Galano e non è ottimo nella chiusura nel secondo gol, dove tutta la difesa ha sbagliato.

AVLONITIS 5: Non riesce a comunicare con il suo compagno di difesa e la marcatura su Ceter risulta sempre debole quando l’attaccante si muove per trovare spazi.

SPENDLHOFER 5: ..comunicazione che non aiuta appunto l’austriaco. Il secondo gol, da centrali con almeno altri tre compagni vicini contro soli due avversari, non è giustificabile.

SINI 6,5: Non male nel complesso la sua prima da titolare e nel ruolo di terzino. Prova il tiro per due volte ed è nettamente l’ultimo ad arrendersi.

GERBO 5: Si vede poco, soprattutto nel primo tempo. Il tiro da fuori finisce alle stelle ed ancora non sembra aver trovato il suo posto nel mondo ascolano.

25’st CHIRICO 6: Furetta poco l’ingresso, ha l’opportunità su calcio di punizione che però termina fuori di poco. La squadra si desta dal suo dormiveglia dopo il suo ingresso, questo è innegabile.

CAVION 6: Ci prova a mettere qualità ma sbatte contro la difesa con le sue accelerate palla al piede.

SARIC 5: In mezzo il Pescara gira palla e lui corre, troppo spesso a vuoto. Tanti falli non fischiati su di lui, ma un piccolo passo indietro per quanto riguarda le solite concrete prestazioni. Può succedere.

PIERINI 4,5: Offre molto poco alla squadra, questa forse è la cosa peggiore. Non incide mai e l’unico tiro che prova termina ampiamente al lato. A tratti la malinconia di gioco può essere scambiata per insolenza, ma è certo che non deve più scendere in campo con questa malavoglia.

45’pt CANGIANO 5,5: Un minimo di frizzantezza appena entrato, poi cala quasi subito.

SABIRI 5,5: Passa mezzora a capire che se non si muove tra le linee, se non viene dietro a prendersi pallone per poi ributtarsi dentro ad avversari mossi non potrà combinare molto. Brutto lo scontro con Bocchetti che lo manda all’ospedale, auguri di pronta guarigione.

18’st TUPTA 5: Tocca pochissimi palloni e sbatte spesso contro i difensori pescaresi.

BAJIC 5,5: Un po’ il migliore davanti, se di migliore si può parlare. Bravo a girarsi ma molto spesso si intestardisce sulla giocata. Quando gli riesce bene, altrimenti viene beccato.

38’st VELLIOS s.v.

All. ROSSI 5,5: Scelta di Pierini dal 1′ non paga in termini di prestazione, così come la sconfitta generale della squadra. Sto giro l’allievo supera il maestro. Ora due giorni per preparare ancora una sfida salvezza. Serve il Rossi in versione profeta nel giorno dell’Immacolata (hai visto mai).

 

 

 

error: Contenuto protetto !!