Le sette vite di Dell’Aquila, doppietta vincente al rientro dall’infortunio

Il rigore trasformato da Dell'Aquila (foto di Montefano Calcio)

ECCELLENZA – L’attaccante entra al 67′, condanna il Gallo e consegna tre punti ai viola

Chi di 97′ perisce, di 97′ segna e perisce. E’ il caso del Montefano che dopo essersi visto scippare all’ultimo secondo tre punti preziosissimi in casa della capolista Vigor Senigallia, domenica è stata la squadra di mister Menghini a rimontare e sigillare la vittoria proprio in extremis contro l’Atletico Gallo siglando la terza rete che ha chiuso definitivamente i giochi.

Tutta la scena in questo day after è per Manuel Dell’Aquila che in questa prima parte di campionato ha dovuto fare i conti con alcuni infortuni. Ultimo, una costola fratturata lo ha tenuto per diversi weekend lontano dal terreno di gioco, ma al primo rientro utile non ha perso occasione non solo di regalarsi una doppietta, ma anche di completare la rimonta sul Gallo e regalare tre punti al Montefano. “E’ stato un mese lungo, è dura stare fuori e veder giocare i compagni ma è stato altrettanto bello tornare così e aiutare la squadra a raggiungere la vittoria”,

Entrare dalla panchina e fare doppietta, seppur l’ultimo gol sia arrivato su rigore, non è mai un qualcosa di banale. “La panchina? Era giusto confermare l’undici che fin qui ha fatto molto bene. Siamo un gruppo che sta crescendo molto a livello di squadra. Le ultime prestazioni ed essere la terza miglior difesa del campionato non sono cose che arrivano per caso. La strada è quella giusta e non vedo l’ora di trovare la forma ideale. Mi son tenuto in allenamento facendo tanta spin bike, ma non è come essere in campo con gli altri. La costola crea sì ancora un piccolo fastidio, ma come visto, è ampiamente superabile”.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana