Le qualifiche (da ds) e le squalifiche: ultime ore a braccetto per Cianni-Camilletti

SERIE C – Recanatese in festa il traguardo di capo area tecnica e team manager. Poi gli stop del Giudice Sportivo dopo le proteste con la Juve Next Gen

Ore febbrili fianco a fianco per i leopardiani José Cianni e Paolo Camilletti, festeggiati dalla Recanatese dopo il raggiungimento della qualifica di direttori sportivi. Il capo dell’area tecnica e il team manager promossi a Coverciano, assieme ad altri “marchigiani” come il team manager della Fermana Luca Cremona e l’attaccante della Sangiustese Giacomo Tulli. Complimenti a tutti.

Dalle parti del Tubaldi, però, il sorriso è diventato amarognolo dopo qualche istante. Colpa del giudice sportivo che ha squalificato sia Cianni che Camilletti a seguito delle proteste in Recanatese-Juve Next Gen, partita rovinata in primis dall’espulsione di Prisco che ha lasciato qualche dubbio di troppo. Cianni si è preso una giornata di stop e 500 euro di multa perchè al 44′ del primo tempo ha tenuto una condotta irriguardosa nei confronti di arbitro e quarto uomo protestando e uscendo dall’area tecnica.

A fine partita, invece, Camilletti ha pronunciato frasi irrispettose nei confronti della quaterna arbitrale ed è stato inibito fino al prossimo 25 gennaio. Prisco, il giovane centrocampista a cui è stato sventolato un rosso forse troppo frettoloso, è stato punito con un turno di squalifica e una multa di 500 euro per condotta gravemente antisportiva per essere “entrato in scivolata da tergo colpendo l’avversario alla tibia”

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS