Le Marche pronte per riaprire prima, Mangialardi: “Errore di Conte nelle date, non serve sapere quando ma come”

Mangialardi protagonista su Tvrs

Il presidente Anci Marche: “Abbiamo bisogno di indicazioni precise e sono convinto che quel quando può essere anticipato”

Nel percorso di Conte contro il Covid 19 c’è un errore nelle date. Non serve sapere quando ma come, perché questo è il tema determinante”. E’ Maurizio Mangialardi presidente Anci (associazione dei Comuni) Marche e candidato governatore in pectore del Pd a prendere la parola e fare il punto della situazione per le Marche parlando su Tvrs: “Abbiamo bisogno di indicazioni precise e sono convinto che quel quando può essere anticipato. Penso al settore dei parrucchieri e dei ristoranti: o la risolviamo subito dicendo come oppure il quando, oggi o mai più”.

Il messaggio sembra chiaro. Le Marche vogliono riaprire prima dei tempi previsti dal Governo Conte: “Ieri c’è stato un incontro interessante con il presidente Ceriscioli su come costruire la fase due e siamo allineati per il bene della nostra terra. Stiamo lavorando su più fronti: uno di questi è sul socio assistenziale, ai comuni chiederemo di avanzare delle proposte per permettere alla Regione di emettere un provvedimento per il territorio”.

a.b.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia