Le Marche a misura di bambino: 5 attività da non perdere

di Marica Massaccesi

Le Marche, un luogo interessante per passare una vacanza in cui anche i bambini possono divertirsi tra unicità, percorsi adrenalinici e attività ludiche.

Le Grotte di Frasassi

Per un percorso a contatto con la natura e allo stesso tempo unico nel suo genere ci sono le Grotte di Frasassi a Genga (Ancona). Complesso speleologico di grande importanze, le Grotte di Frasassi sono una galleria artificiale all’interno della montagna che permette di visitare stalattiti e stalagmiti di varie fantasiose forme. La visita guidata dura 75 minuti ed ha inizio dalla sala Abisso Ancona. Seguono la sala delle Candeline, la sala dell’Orsa, la sala dei Pagliai, la sala Gentile da Fabriano e la sala Finlandia.

Il Museo del Balì di Saltara (Pesaro –Urbino), è il giusto luogo dove di certo i bambini non si annoiano ma il gioco e la scoperta sono gli ingredienti fondamentali nella realtà museale. Il Museo del Balì si trova all’interno della villa del Settecento. Qui la scienza è la protagonista principale. “Vietato NON toccare” è la filosofia del museo dove l’interattività e l’esplorazione coinvolgono grandi e piccoli, senza limiti d’età in divertenti esperimenti. Nel museo c’è anche un planetario e un osservatorio astronomico che permette di osservare da vicino, le stelle, le costellazioni, i pianeti e storie mitologiche.

Per una giornata adrenalinica sul monte Catria c’è Kinderland Adventure Park, il parco avventura a portata di bambini. Il parco è suddiviso in tre aree: Area Baby, area junior e senior, tubbyng. L’area Baby è dedicata ai più piccoli di età inferiore ai sei anni. La seconda area è la parte più avventurosa con percorsi fino ad 8 metri di altezza. Necessita l’uso di imbracatura e casco, ed è accessibile con età superiore a sei anni. Infine il tubbyng è una pista adrenalinica lunga 70 metri con curve e discese.

Un’attività didattica è sicuramente il Giardino delle Farfalle a Cessapalombo (Macerata) si trova in una piccola frazione di Cessapalombo ed è un ambiente dedicato alle farfalle. E’ presente anche un museo multimediale per conoscere le curiosità sugli insetti, mentre all’esterno ci si immerge nel giardino alla scoperta delle erbe aromatiche e gli insetti tra cui le farfalle. Infine è presente una serra-osservatorio per conoscere in maniera ravvicinata il ciclo di vita di una farfalla.

E, infine, per far provare una vera e propria passeggiata in montagna ai più piccoli c’è il Sentiero Li Vurgacci. Si tratta di un sentiero situato lungo il fiume Potenza nella località di Pioraco. Attraverso una serie di passerelle in legno è possibile addentrarsi nel bosco e vedere suggestivi giochi d’acqua, cascate e vortici. Il sentiero è rinomato soprattutto per la Fossa dei Mostri, una serie di enormi facce mostruose scolpite sulla roccia dallo scultore locale Antonio Ciccarelli. Lungo il percorso sono presenti anche alcune aree di sosta e area picnic.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi