Le future mamme delle Marche positive al Coronavirus partoriranno tutte a Pesaro

Al presidio Santa Croce di Fano verrà invece mantenuto il Punto nascita no Covid

Il presidio Marche Nord dell’ospedale San Salvatore di Pesaro diventa punto di riferimento a livello regionale per le future mamma Covid positive. E’ atteso per lunedì il primo parto cesareo che attiva di fatto il “Percorso partorienti Covid”.

Le donne in gravidanza provenienti dalle strutture della regione potranno dare alla luce il proprio bambino in tutta sicurezza all’interno dei reparti della palazzina F del San Salvatore. Tre posti letto dedicati per le neomamme che potranno partorire anche nella stessa giornata e assistite da un equipe specializzata fra ostetriche e anestesisti. Se il neonato è in buone condizioni e negativo al virus, come nella maggioranza dei casi, sarà permesso alla mamma di tenerlo in camera con sé, seppure a distanza, ma nel caso di positività o complicanze, il centro di riferimento resta il Salesi di Ancona.

Al presidio Santa Croce di Fano verrà invece mantenuto il Punto nascita no Covid. Un’operazione questa prevista dalla delibera regionale del 5 maggio scorso, che trasferisce il punto nascite Covid da Civitanova a Pesaro.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia